Leo Ortolani - 13 ottobre presso il Panini Store

ortolani

Panini Store vuole solo il Top ed ha organizzato un nuovo incontro con un grandissimo artista italiano: Leo Ortolani.

Sabato 13 ottobre 2012 ore 16.00 i suoi fans sono chiamati a visitare il Panini Store in Via Alfredo Testoni, 5 a Bologna. per stringere la mano al papà del simpaticissimo Rat-Man! L'incontro sarà condotto dal direttore editoriale di Panini Comics, Marco M. Lupoi. Il 13 ottobre, inoltre, Ortolani e Panini presenteranno il nuovo merchandising ufficiale di Rat-Man: la t-shirt e il poster di ALLEN, la nuova divertentissima parodia di Leo Ortolani, in uscita all’inizio di novembre e in anteprima al Lucca Comics & Games 2012. Chi possiede la Panini Store Card potrà acquistare, solo nella giornata di sabato, tutto il merchandising ad un prezzo esclusivo: T-SHIRT ALLEN + POSTER ALLEN a € 19,99, invece che a € 27,90! Chi è Leo Ortolani? Panini ve lo spiega dopo il continua con estrema precisione!

Leonardo Ortolani è uno dei più noti fumettisti italiani. Nasce a Pisa il 14 gennaio 1967, ma si trasferisce subito a Parma, dove effettua gli studi (è laureato in geologia) e tuttora risiede. Nel 1989 pubblica su Spot, supplemento per esordienti de L’Eternauta, una breve storia comica: è la nascita di Rat-Man, il personaggio che lo renderà famoso. Dopo aver vinto il premio come migliore sceneggiatore esordiente al Lucca Comics del 1990, Leo inizia a collaborare con riviste e fanzine indipendenti. Nel 1996, debutta sul mensile Marvel Magazine (con la storia Rat-Man contro il Punitore, prima versione a colori del personaggio). Dal marzo 1997 la serie di Rat-Man viene pubblicata regolarmente da Marvel Italia/Panini Comics e da allora ha vinto innumerevoli premi. Nel 2006 da Rat-Man è stata tratta una serie animata andata in onda sulla RAI. Tra le altre opere di Ortolani ricordiamo Venerdì 12, L’ultima burba e Quelli di Parma.

foto via | Deviantart

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.