Romanzi brevi o romanzi lunghi? - La Bonelli accontenta tutti

bonelli

E' un bel mese per i lettori Bonelli, poiché nel giro di poche settimane arriveranno in edicola due succulente novità.

La prima la conoscete già tutti, poiché ve ne abbiamo parlato da un bel po' e riguarda la nuova collana Le Storie. Il primo episiodio di questo mensile è intitolato Il boia di Parigi ed è scritto da Paola Barbato, disegnato da Giampiero Casertano, con cover di Aldo Di Gennaro. La storia è ambientata nella Parigi del 1790 e ci mostra la caduta dell’Ancient Regime, accompagnata dalla nascita di nuovi poteri, conditi da diversi intrighi politici. Il protagonista è Charles-Henri Sanson, il “boia del Re”, che ha servito con diligenza Luigi XVI, divenuto “boia del popolo”. Un fumetto per tutti gli appassionati di storia e per tutti quei rivoluzionari che cercano un'avventura "mozzatesta"!

Questo è il romanzo breve, ma la Bonelli rilascia anche un nuovo volume dei suoi Romanzi a Fumetti: Sul pianeta perduto. L'ottavo numero di questa uscita annuale è scritto da Antonio Serra e disegnato da Paolo Bacilieri. I due propongono una storia di fantascienza pura, ambientata su un pianeta diverso dal nostro colonizzato da terrestri. Il 30 Ottobre sapete già cosa richiedere al vostro edicolante di fiducia!

Sinossi: Su di un lontano pianeta disperso nella galassia, molti ma molti anni fa è precipitata un'astronave carica di coloni terrestri. I discendenti di quegli uomini hanno sviluppato, sulla piccola isola sulla quale si sono ritrovati, una civiltà rurale che vive apparentemente in pace con se stessa, con la popolazione del luogo e con la rigogliosa natura che la circonda. Ma il naufragio di un misterioso personaggio sulle coste dell'isola sembra improvvisamente rendere reali le leggende riguardo una seconda astronave perduta, e due giovani, Jim e Rose, scopriranno le menzogne dei loro genitori e si ritroveranno proiettati in un'incredibile avventura che li porterà a svelare la vera origine di quel mondo sconosciuto...

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.