Gatchaman live-action, nei cinema giapponesi ad agosto 2013

Gatchaman live-action

Dal distributore giapponese Toho, che ha svelato giovedì la sua line-up cinematografica per il nuovo anno, giunge notizia che il film live-action sulla “famosa squadra G” scritto da Yusuke Watanabe sarà in sala la prossima estate, il 24 agosto 2013.

Annunciato a ottobre, mese del primo ciack, il progetto di Nikkatsu (produttore dei film di Death Note e Gantz) confida in uno staff ben collaudato: il regista Toya Sato, direttore delle versioni live di Hotaru no haka – Una tomba per le lucciole, Sexy Voice and Robo, Kaiji, e Gokusen; Watanabe, apprezzato per la trilogia live-action ispirata a 20th Century Boys di Naoki Urasawa e per i due film di Gantz, e autore anche dello script dell'imminente nuovo film d'animazione Dragon Ball Z: Battle of Gods; il conceptual designer, regista e mecha designer Shinji Aramaki, famoso per i due film in CGI su Appleseed, che si occuperà del disegno delle plugsuit dei personaggi, e Takashi Yamazaki (Juvenile, Returner, Always: Sunset on Third Street, Ballad, Space Battleship Yamato) agli effetti visivi.

Ken l\'Aquila
Jo il Condor
Jun il Cigno
Jinpei la Rondine
Ryu il Gufo

Il cast è formato da: Tori Matsuzaka (Kyota Tsubaki nel live-action di Kyo, koi wo hajimemasu – Love Begins) nella parte di Ken Washio (l'Aquila), comandante del team dei Gatchaman; Go Ayano (Kyoichi in Usagi Drop) in quella di Jo Asakura (il Condor); Ayame Goriki (Yuno Furusaki nel telefilm su Mirai Nikki – Future Diary) nel ruolo della bella Jun (il Cigno); il dodicenne Tatsuomi Hamada (il piccolo Hiroshi nel telefilm prodotto nel 2010 da NTV su Carletto, il principe dei mostri [Kaibutsu-kun]) nei panni di Jinpei (la Rondine), e infine il fin troppo prestante Ryohei Suzuki (Daimon in Mei-chan no shitsuji) in quelli del “robusto” Ryu Nakanishi (il Gufo).

Nel film, ambientato in un vicino futuro, i cinque eroi sono agenti dell'Organizzazione Scientifica Internazionale di Tokyo agli ordini del Dr. Nanbu e rappresentano l’ultima speranza dell’umanità, soggiogata dai Galactors, un misterioso nemico dotato di una tecnologia estremamente avanza cha già conquistato la metà del globo. Il live-action è ispirato alla serie animata omonima ideata nel 1972 da Tatsuo Yoshida e animata da Tatsunoko Production (Polymar, Tekkaman, Yattaman). Più conosciuto in occidente con l’adattamento americano Battle of the Planets (La battaglia dei pianeti) l'anime racconta la lotta dell’action-team formato dai “cinque intrepidi ragazzi” contro i perfidi Galactors. Nella gallery i Gatchaman secondo Alex Ross.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.