L'Insonne - Il ritorno in edicola dipende da una petizione

insonne

Giuseppe Di Bernardo vuol riportare in edicola L'Insonne.

Per farlo ha puntato tutto sulla "soluzione più estrema": la petizione. Per trovare un editore in grado di sostenere il peso di una pubblicazione seriale in edicola e di investire su un personaggio che ha avuto già una precedente vita editoriale ha bisogno di dimostrare di avere i numeri giusti. Solo una petizione può svelare che ci sono ancora lettori motivati ad acquistare una nuova serie de L'Insonne. Enrico Ruocco ha organizzato una raccolta firme, così da promuovere la pubblicazione del fumetto. Basterà una spinta popolare dal basso a riportare la serie in edicola? Chi sosterrà il prodotto nella petizione dovrà essere sincero, poiché servono "garanzie" di vendita di un primo numero che dovrebbe rilasciato con il solito prezzo dei “bonelliani”.

Per firmare la petizione e contribuire a "riportare in vita" Desdemona Per firmare la petizione: cliccate qui! Non conoscete L’Insonne? L'autore vi consiglia di scaricare il numero zero della serie (anno 2005, chine Jacopo Brandi e disegni dello stesso Giuseppe Di Bernardo) attraverso il seguente link: https://www.insonne.net/insonne/n0.pdf.

Dal comunicato stampa:

"L’insonne, per quei pochi che non lo sanno, è una serie a fumetti nata ormai nel lontano 1994 e che ha avuto il suo massimo splendore dal 2005 al 2007 con 14 albi “bonelliani”. La vita editoriale di Desdemona, la giovane speaker nottambula di Radio Strega, è stata travagliata, con editori che non sono riusciti a garantirle la regolarità nelle uscite. Ha vinto numerosi premi di pubblico e critica anche perché è uno dei pochi personaggi a fumetti le cui vicende sono ambientate in Italia, prendono spunto da vicende di cronaca e affrontano problemi anche di importanza sociale. Col tredicesimo numero, dal titolo “Opera al rosso”, il terzo delle Edizioni Arcadia, si è concluso un importante arco narrativo, ma sia gli autori che i lettori, sono convinti che Desdy abbia ancora molto da dire. De L’Insonne sono stati fatti degli audio fumetti, un gioco di ruolo, un romanzo, fumetti brevi da leggere gratuitamente on-line, la versione per iPad e presto per tablet Android, ma la nostalgia della carta era insopportabile."

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.