Madefire, l'innovativa app a fumetti sbarca su iPad Mini!

Quello che potete vedere nel video postato da me altro non è che una specie di "commercial" dedicato a Madefire, intrigante applicazione a fumetti che sta facendo molto parlare di se tra gli appassionati di digital-comics americani. E, notizia di ieri, pare che la Apple abbia puntato molto sulle applicazioni di fumetti, tanto da mostrare Madefire anche nel Keynote di presentazione dell'iPad Mini!

E, galvanizzati dall'interessamento della Apple, il CEO Ben Wolstenholme e gli altri illustri collaboratori dell'imprenditore americano (tra cui figurano autori e disegnatori quali Dave Gibbons, Brian Bolland, Bill Sienkiewicz e Mike Carey, solo per citarne alcuni), hanno ben pensato di adattare immediatamente l'applicazione per una perfetta visione dei comics anche nel formato a 7,9 pollici dell'iPad Mini. Uno sforzo da premiare, quello dei ragazzi di Madefire, che hanno rilasciato una buona serie di fumetti in un formato innovativo e totalmente gratuito!

Ora vi chiederete: ma perché Madefire è un'app così innovativa? Io ho avuto modo di provarla ieri e, dopo aver scaricato un fumetto Mike Caryey (il prologo di Houses of the Holy), ho capito che forse si è arrivati davvero ad un punto di svolta per la lettura e il modo di concepire il fumetto digitale. Intendiamoci...non è che ci sia tutta questa "innovazione" perché, a primo acchito, mi è sembrato quasi di rivivere alcune scene tratte dal mitico ed italianissimo Supergulp!, programma cartoonistico/fumettaro che fece la gioia di tanti grandi e piccini anni orsono. Però fa molto "cool" vedere ogni vignetta animata, sentire qualche effetto sonoro qua e la che "punteggia" l'atmosfera generale della lettura, osservare i movimenti dei personaggi come se fossero vivi e non "stampati": insomma, fa un certo effetto!

Non metto certo in dubbio che l'idea alla base di Madefire sia buona, ma penso che le grandi case editrici di fumetti aspetteranno un po' prima di potersi "approcciare" ad un modo di "fare digitale" così impegnativo. Quindi, per il momento, accontentiamoci di leggere le storie che man mano gli editor stanno pubblicando, ammirando lo splendido lavoro che questi hanno operato con un'app davvero innovativa e ben fatta!

via | The Beat

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.