Takeshi Obata a Lucca Comics & Games 2012, incontro con i giornalisti

lucca comics 2012

Lucca Comics and Games 2012 - Comicsblog è a caccia di news, interviste, foto e tanto altro. Seguite la diretta dal 1 al 4 novembre e cliccate qui per non perdere tutti i nostri aggiornamenti. Takeshi Obata (Bakuman e Death Note) era forse l'ospite internazionale più atteso. I giornalisti lo hanno accolto presso il Press Cafè circondandolo di affetto. L'autore giapponese ha Ha ammesso di non aver immaginato mai di raggiungere l'Italia con le sue pubblicazioni ed è molto felice di vendere così bene sul nostro territorio. Solo ieri a Lucca sono state vendute circa 600 copie dei suoi fumetti. In merito ad una strana coincidenza tra Hikaru No Go e Death Note (alcuni personaggi hanno nomi che ricordano il termine “luce”), ha specificato che è solo un caso. Le principali difficoltà nel lavorare con diversi sceneggiatori sono principalmente legate al fatto di dover trattare tematiche diverse: Hikaru No Go è quasi realista, Death Note è fantasy. Entrare in un genere diverso non è facile.

Viaggiare in Italia (a Roma) è stato di grande aiuto per creare l'ambientazione di Death Note. Con Tsugumi Ohba è stato amore a prima vista: dopo la lettura di una sua sceneggiatura si è creata una grande intesa. Infatti è stato facile lavorare con le storie di Death Note e Bakuman. E' stato molto facile creare i personaggi con le sue indicazioni, un po' più complicato lavorare su Ryuk di Death Note.

L'autore ha confermato che forse si farà un remake a Hollywood dei film di Death Note. Per adesso non c'è nulla di certo, ma gli piacerebbe tanto e soprattutto che sia fedele all'opera originale. Dopotutto potrebbe accettare anche alcuni cambiamenti dovuti ad esigenze di budget. Ha amato disegnare il di Ryuk che gli è molto simpatico. Trova un po' antipatico delineare i personaggi femminili, perché non capisce le donne.

Quello che ha raccontato con Bakuman è proprio la sua vita reale da mangaka e mentre disegnava soffrivo come i protagonisti.

Ha lavorato solo una volta come sceneggiatore/disegnatore: il manga è intitolato Cyborg Jii chan G. Questo perché aveva talento nel disegno, ma non riusciva a creare le storie. Preferisce qualcuno che si occupi delle sceneggiature, così da poterlo far concentrare tutto sul disegno dove può essere perfetto! Una cosa è certa: non farà nel futuro prossimo storie tutte sue!

Si è sempre meravigliato della scelta di Ohba di dare a Death Note un protagonista “antierore”, un cattivo vero e proprio. Questa era una cosa nuova e lo ha divertito partecipare al lavoro. Hikaru No Go è stato per lui una tappa fondamentale, poiché gli ha dato la forza di andare avanti. E' stata la prima volta che ha potuto lavorare come voleva e approfondire la qualità dei suoi disegni.

Il maestro incontrerà il pubblico domani nell'evento Meet Takeshi Obata, ore 16.00 presso Sala Fanucci Camera di Commercio!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.