Gli ultimi due mesi di pubblicazioni targate Bonelli

bonelli

Vediamo un po' di scoprire insieme cosa la Sergio Bonelli vuol rilasciare negli ultimi due mesi di questo 2012.

La casa editrice promette per novembre-dicembre tante uscite speciali, ma in particolare preferisce suggerire all'interno del noto "Giornale" le due novità editoriali che hanno debuttato, ottenendo immediatamente discreti risultati: Saguaro e Le Storie. Nel redazionale leggiamo: "abbiamo voluto lanciare un segnale positivo ai lettori, inaugurando due serie regolari invece delle più prudenti mini-serie". Insomma, l'esordio di Thorn Kitcheyan, il navajo chiamato Saguaro, creato dallo sceneggiatore Bruno Enna, è la conferma che la Bonelli è una casa editrice coraggiosa. I risultati di vendita, a quanto pare, hanno premiato il loro osare e per questo il lancio de "Le Storie" è stato anche più facile. Quest'ultima iniziativa è del tutto atipica e "non punta sulla forza di un eroe da copertina, quanto sulla varietà, sul fascino dei racconti, delle ambientazioni e dei protagonisti che cambiano ogni mese". A novembre e dicembre arriveranno le grandi battaglie ambientati nel medioevo giapponese (by Roberto Recchioni, con illustrazioni di Andrea Accardi) e subito dopo potrete leggere una difficile storia d'amore sullo sfondo dell'irrequieta India del periodo coloniale (by Giuseppe De Nardo e Bruno Brindisi).

Seguono gli speciali annunciati: il ventunesimo Dylan Dog Gigante, l'undicesimo Universo Alfa, il ventitreesimo Speciale Nathan Never), le avventure conclusive di Demian e Brad Barron. Tanta roba, di quella che piace agli italiani che ogni giorno premiano la Sergio Bonelli Editore per le sue scelte coraggiose che hanno portato una ventata di novità indispensabile per un rilancio totale del mercato. Seguiteci, poiché presto vi sveleremo tutte le novità legate alla prossima annata. Siamo sicuri che la Bonelli continuerà a sorprenderci come solo lei sa fare!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.