Fateci la carità, l'arrivo di Monti secondo Giorgio Forattini

forattini

"Fateci, fateci, fate un poco di carità".

Con queste parole iniziava una famosa canzone cantata da Don Backy e Celentano. Oggi con Fateci la carità dobbiamo pensare a ben altro, cioè al nuovo volume firmato da Giorgio Forattini. Proprio in questi giorni sarà rilasciato in tutte le librerie d'Italia il nuovo libro di uno dei vignettisti più celebri e discussi. Questo è il suo cinquantatreesimo, che presenta una raccolta delle vignette inedite sulla storia nazionale e internazionale dal settembre 2011 all'ottobre 2012.

All'interno troverete tanta ironia sul periodo che va dalla fine del governo Berlusconi, all'arrivo di Monti al governo. Diciamo che quanto è accaduto sulla nostra bella terra si presta benissimo ad essere demolito con una sana e colta satira. Nonostante sia un periodo cupo per chi governa e chi è governato, abbiamo un po' tutti bisogno di sorridere e conoscere i limiti delle istituzioni attraverso le idee e l'arte di chi da sempre si dedica a dipingere la realtà attraverso immagini e baloon. Il libro in questione, edito da Mondadori, è inserito nella collana Libri di Giorgio Forattini, composto da 304 pagine e venduto al prezzo di 18,50 euro. Il prodotto è disponibile sul portale dell'editore. Il vignettista Giorgio Forattini (qui per il portale ufficiale) ha collaborato con riviste/quotidiani come "Panorama", "Repubblica", "Stampa", "Giornale", "Resto del carlino" e "Giorno". Cliccate continua per leggere la sinossi di Fateci la Carità.

Sinossi: L'appuntamento annuale con Giorgio Forattini, indiscutibile maestro dei vignettisti italiani. La rilettura attraverso la sua matita, arguta e impietosa, di un drammatico anno della storia del nostro Paese, dalla fine del governo Berlusconi al primo compleanno del governo dei Professori (12 novembre), con occhio severo ai fatti e misfatti della Casta.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.