I fumetti di Andy Ventura e Stefano Antonucci presentati il 24 novembre a Roma

fumetteria

Comics Boulevard e La scuola romana dei fumetti hanno organizzato un incontro con gli autori Andy Ventura e Stefano Antonucci.

All’incontro parteciperà anche Alessio Spataro. Sarà l’occasione giusta per presentare due volumi: Doug, l’Astrocamionista e Gesù, Cruci-Fiction Tour. Per soddisfare la vostra curiosità recatevi sabato 24 novembre alle ore 16.30 presso la fumetteria Comics Boulevard (via dei Latini, 31 (Roma, San Lorenzo) - tel. 06.45.50.42.50). I volumi indicati sono due autoproduzioni dalla trama un po’ insolita. Doug l’Astrocamionista è un graphic novel ambientato a Roma anno 3012. Il suo protagonista è Doug, astrocamionista di professione, ed è dipendente di una multinazionale che produce caffè. Un giorno gli viene affidata una consegna particolarmente rischiosa e delicata e la sua vita non sarà più la stessa. Riuscirà il povero Doug a compiere un’impresa impossibile?

Per scoprirlo basta leggere questo fumetto scritto e ideato da Andy Ventura e Stefano Antonucci, con la prefazione di Alessio Spataro, annunciato come un prodotto di fantascienza, mista a satira! Cliccate qui per altre info.

Il titolo del secondo volume è una genialata: Gesù: Cruci-Fiction Tour. L’opera è di Daniele Fabbri e Stefano Antonucci (info: https://edizionimadeinkina.blogspot.it ) e parla del ritorno di Gesù. Un ritorno pacifico? Assolutamente no! Il Messia è incazzato nero. Basta leggere un estratto della sinossi per capire i toni satirici e divertenti di questa eresia in chiave moderna: “Perché stava tanto bene per fatti suoi. La situazione sulla terra è degenerata: guerre, pestilenze, crisi economiche, il diario di Facebook. È tempo di portare di nuovo la Verità, ma parlare alle folle è impresa impossibile a meno che tu non sia un giornale del Vaticano, un ministro della propaganda o un comico nazionalpopolare.”

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.