Due Cuori e Una Gatta di Stefano Gargano in libreria: ecco Sua Felinità

Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità

Due Cuori e Una Gatta arriva in libreria, per la gioia dei tanti fan del webcomic più gattaro d'Italia. A partire da oggi 23 novembre 2012, Fazi Editore pubblica "Sua Felinità", dove l'autore Stefano Gargano, conosciuto sul web come Kaneda, raccoglie le storie che dal 2005 racconta sul suo blog www.duecuorieunagatta.net. Basta solo la citazione della presentazione di Sua felinità per capire chi è la vera protagonista del fumetto (e non solo) e come Kaneda ci delizia con il suo "slice-of-cat-life":

Pigra ed egoista. la nuova dominatrice dei divani porterà scompiglio nella vita di una coppia minandone la pazienza e la rodata quotidianità. Tutte le situazioni tipiche della vita domestica con un gatto sono rilette con allegria in queste strisce per gattari e non.

Simpaticissimo milanese, abbiamo avuto la fortuna di intervistarlo il 13 novembre 2008, proprio dopo un'edizione fantastica del Lucca Comics and Games. Stavolta, invece, è l'uscita del sopracitato "Sua felinità" che ci ha spinti a re-intervistarlo per chiedergli, ancora una volta, come sta andando il suo lavoro e cosa dovremo aspettarci da questo nuovo volume. Anche se, come leggerete, abbiamo parlato veramente di tutto!

Comicsblog - Ciao Kaneda, eccoci qui a parlare della tua nuova avventura. Quale novità ci presenti oggi? I tuoi lettori (affezionatissimi, a giudicare dai commenti del blog) cosa si devono aspettare da te?
Un "Ciao" a ComicsBlog, innanzitutto! La novità è l'uscita del nuovo libro di Due Cuori e una Gatta intitolato "Sua Felinità". E' la prima uscita su carta da più di due anni a questa parte e con questo libro sono cambiate molte cose per me e per la serie come una nuova casa editrice, Fazi e una diffusione nazionale finalmente in libreria.
Non c'è più bisogno di partecipare a fiere o ordinare solo via Internet un mio libro. ora lo trovate in libreria.
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
"Sua Felinità" si rivolge a un pubblico nuovo e più ampio rispetto a quello fedelissimo (che non finirò mai di ringraziare) che mi segue sul blog. Con la casa editrice, abbiamo pensato di realizzare un libro che, insieme a strisce dell'ultimo periodo, include anche il meglio della produzione passata ma ridisegnata, riveduta e corretta.
Le strisce di Due Cuori e una Gatta coprono infatti un arco di lavorazione di sette anni e lo stile delle prime strisce era, oltre che "acerbo", profondamente diverso da quello attuale. Ho deciso quindi di "attualizzare" le strisce più vecchie, uniformandole per far sì che un lettore nuovo potesse trovarsi di fonte a un libro dallo stile omogeneo. E' stato un lungo lavoro di ridisegno che ha coinvolto centosettanta strisce. Il tutto portando anche avanti l'aggiornamento normale del blog. Sono stati mesi davvero faticosi.

CB - Ma parliamo del nostro amato DUE CUORI E UNA GATTA: come sta Pallina (la tua splendida miciona e musa ispiratrice di 2C1G)?
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Pallina detta anche Palla (di pelo o di grasso, a seconda delle situazioni) sta benissimo. Ha 14 anni ma salta, corre dietro i piccioni e mangia un sacco, ovviamente queste attività le svolge nelle due/tre ore al giorno nelle quali non è intenta a dormire come un soprammobile sui luoghi morbidi e caldi della casa.
Nelle ore di veglia, invece fa tutte quelle cose che ispirano le mie strisce da ben sette anni come sedere su foglio da disegno mentre disegno, oppure sulla tavoletta grafica, quando ritocco le strisce...


CB - Il tuo stile di disegno è molto cambiato dalle prime vignette ad ora. Noti un’evoluzione del tuo tratto o sei sempre alla ricerca della “linea perfetta”? Quali strumenti usi per disegnare? Quanto tempo impieghi per una striscia?
L'evoluzione (fortunatamente) c'è stata ed è stata molto evidente. Proprio per questo, per l'uscita di "Sua Felinità" ho deciso di ridisegnare la maggior parte delle vecchie strisce. Come dicevo non mi piaceva di proporre a un pubblico nuovo un lavoro con stili troppo differenti tra loro.
Sono sempre in cerca della tecnica perfetta per disegnare un particolare, un'espressione, una parte del corpo umano e mi ispiro moltissimo osservando gli altri autori capacissimi del panorama del webcomic italiano.
Realizzare una striscia mi porta via molto meno tempo rispetto a una volta. Quella del fumettista è una splendida passione ma non è un'occupazione a tempo pieno, quindi il tempo a disposizione è limitato. Per questo ho cercato di ottimizzare la massimo quel poco tempo libero che ho a disposizione con scelte che si sono ripercosse anche nello stile del disegno.
Per disegnare, utilizzo il classico foglio A4 per stampante, matite HB e penne a feltro Staedtler Pigment Liner da 0.1, 0.3, 0.5 e 0.7mm.
Dopo aver inchiostrato il disegno, scannerizzo e finisco lettering e ombreggiature con l'onnipresente Photoshop e una Wacom Bamboo Pen & Touch.
Solitamente, in una sola serata del weekend faccio le tre strisce di una settimana e sono necessarie dalle due alle tre ore di lavoro.
Nel resto della settimana, quando ho tempo libero, butto già schizzi su fogli sparsi con idee e inquadrature che poi devono essere finalizzate.
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità


CB - Di DUE CUORI E UNA GATTA tutti apprezzano il lato divertente che sai dare alla vita quotidiana con i felini, e i lettori ti inviano sempre un sacco di foto dei loro gatti (che tu pubblichi spesso e volentieri). Ti senti un po’ il “portavoce” della comunità felina italiana?
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Quella del "Gatto Quotidiano" è una fortunata rubrica voluta dai lettori che, spontaneamente, hanno iniziato a inviare le foto dei loro felini, dai quali subivano le stesse vessazioni che in casa subiamo da Pallina.
Dalla rubrica è nato anche il logo che fa il verso al titolo del quasi omonimo quotidiano.
Col tempo, in effetti, sono diventato un portavoce della comunità di appassionati felini che spesso mi chiedono di pubblicare annunci per ritrovare mici scomparsi, pubblicare appelli per supportare i "gattili" o di trovare casa a cuccioli.
Dato che mi rivolgo a un pubblico di "gattari", mi offro volentieri a diffondere questi appelli. Inoltre, se non lo facessi, la Gatta non approverebbe...

CB - Vedresti DUE CUORI E UNA GATTA su un qualche quotidiano italiano? Se ci pensi, tante strisce famose (i Peanuts su tutti) sono state pubblicate sui quotidiani…
Beh, sarebbe bello. Lo vedrei eccome e ti dirò che è stata proprio una striscia su un giornale (Get Fuzzy di Darby Conley) a spingermi finalmente all'azione, ad aprire un blog e iniziare a disegnare una serie a fumetti.
Due Cuori e una Gatta è una striscia di vita quotidiana, su un quotidiano nazionale la vedrei benissimo. Ha anche un'impostazione abbastanza classica (anche perché ho letto tonnellate di strisce "classiche"). Sfrutto molto poco e molto raramente le possibilità espressive del web (come la tavola infinita che citava Scott McCloud o animazioni flash) quindi le strisce della Gatta possono vivere tranquillamente sulla carta.


CB - Non sei famoso solo per DUE CUORI E UNA GATTA: parliamo un po’ di GOLDFISH e SILVER CAT! Come è nata l’idea di questa vignetta? E soprattutto…ancora un gatto tra i protagonisti?
E di COSE DELL’ALTRO MONDO che mi racconti? È da un po’ che non ci aggiorni sulle avventure di PROT e ZORG!

Goldfish & Silver Cat è nata per motivi... commerciali. Un sito dedicato agli animali mi aveva commissionato una storia a fumetti. Non volevo concedere Due Cuori e una Gatta e ho inventato quindi una storia con altri animali domestici: un gatto e un pesce rosso messi insieme in un rapporto che ricordasse Tom & Jerry.
Quando la collaborazione è finita, mi sono trovato con un centinaio di strisce che, lette tutte d'un fiato non erano affatto male. Ho deciso quindi di riproporle sul mio blog completamente ridisegnate, rivedute e corrette in modo da permettere ai miei abituali lettori di conoscere una nuova serie che non avevano probabilmente mai letto.
Lo scarso tempo a mia disposizione ha invece fermato per il momento "Cose dell'altro Mondo" ma conto di riprenderlo molto presto. Adoro i personaggi di Prot & Zorg e meritano sicuramente più spazio. E' probabile che i lavori vengano ripresi dopo la fine del remake di Goldfish & Silver Cat. Ormai riesco a pubblicare tranquillamente tre strisce la settimana e un lavoro superiore andrebbe a intaccare a qualità dei disegni.


CB - Devo dirti che io adoravo L’ASSISTENZA TECNICA…perché hai smesso di disegnarla? Era una striscia molto divertente! Pensi di riprenderla?
Anche qui il tempo è tiranno e pubblico ciò che riesco a pubblicare. L'Assistenza Tecnica era nata moltissimi anni fa, in ricordo di quando avevo lavorato appunto all'assistenza tecnica di un provider internet italiano. Ho poi mischiato le cose che avevo sentito direttamente con le "leggende urbane" che si trovano sulla Rete e così è nata la striscia.
Il successo di Due Cuori e una Gatta mi ha comunque costretto a occuparrmi maggiormente di quella striscia, senza contare che tra i webcomic italiani si erano affacciati altri autori che pubblicavano storie con ambientazione "informatica". Ho deciso quindi di restare nella mia "nicchia felina" invece che proseguire in un ambito che sembrava ormai affollato.


CB - Tu riusciresti a serializzare un fumetto online?
Secondo me la serializzazione online ha un problema di fondo: il coinvolgimento del lettore. La striscia nasce e finisce in un secondo: la leggi, ti diverti e sai tutto ciò che l'autore voelva dirti.
Una storia più complessa, serializzata online dovrebbe tenere sempre accesa l'attenzione del lettore ma se non c'è un buon "cliffhanger" tra un episodio e l'altro, il lettore potrebbe preferire di aspettare qualche settimana (o mese) e leggere tutto d'un fiato. Il risultato potrebbe essere che, nel frattempo, nessuno legga online le strisce fino alla conclusione della storia.
Serializzare è quindi molto difficile, non so se ci riuscirei con una storia lunga. Preferisco la fuirizone rapida delle strisce.


CB - Fuori dagli italici confini, molti disegnatori/autori/vignettisti riescono a pubblicare le loro opere grazie a Kickstarter, potente strumento di crowdfunding che ha permesso a tanti autori di emergere senza affidarsi a nessuna casa editrice. Pensi che una cosa del genere sia realizzabile anche da noi?
Chiedere soldi a estranei in questo periodo di crisi economica è difficile. Figuriamoci ad un pubblico italiano e mi riferisco ai numeri! Il grande successo di progetti Kickstarter è dovuto soprattutto al fatto che si siano rivolti ad un ampio pubblico di lingua anglosassonee di respiro internazionale. Trovare fondi nel pubblico italiano, che è una nicchia sia come interesse che come lingua in una piattaforma come Kickstarter è difficile. La soluzione potrebbe essere quella di proporre un progetto multilinga. Le possiblilità di successo sono maggiori ed esistono già alcuni piccoli casi di successo.


CB - Un tuo consiglio a un giovane fumettista?
Ne vorrei dare tre: innanzitutto disegnare, disegnare, disegnare. Solo con l'esercizio lo stile migliora e diventa personale rendendo il proprio lavoro più serio di fronte al pubblico e il proprio tratto immediatamente identificabile dai lettori. Io stesso vorrei avere sempre più tempo a disposizione per migliorare sempre di più.
Se volete disegnare una storia creata da voi, prestate molta attenzione alla creazione dei personaggi. Devono essere convincenti ed è necessario che venga delineata una personalità ben precisa per ciascuno di essi. Se non avete idee particolari, ispiratevi alle persone che avete attorno a voi, amici, colleghi e parenti. Sono personaggi fatti e finiti e a vostra disposizione in modo gratuito!
Infine lo stesso consiglio che ha dato John Lasseter quando ha parlato all'inaugurazione dell a mostra della Pixar a Milano: siamo una generazione di disegnatori che ha la fortuna di operare nell'era di Internet. Mettete quindi i vostri lavori online, su un blog, su Facebook, fatevi conoscere. Se il vostro lavoro è di qualità, troverete un pubblico pronto a seguirvi.


L'intervista si chiude qui, ma il buon Kaneda ha voluto omaggiare Comicsblog con una vignetta tutta per noi (e per voi lettori, ovviamente)!
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità

Qui in anteprima alcune foto del volume di "Sua Felinità".
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità
Stefano Gargano in libreria con Sua Felinità

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.