Il fumetto italiano e internazionale secondo i fumettisti di Lucca Comics & Games 2012

logo comicsblog

Lucca Comics & Games è stata l'occasione ideale per conoscere tantissimi tra autori, editori ed addetti ai lavori, così da scambiare pensieri, opinioni.

Quest'anno Comicsblog ha raggiunto un bel po' di gente per realizzare un'analisi corale su questo 2012 fumettistico. Abbiamo sottoposto tutti ad un sondaggio/questionario ed oggi vi offriamo il sunto di questa ricerca utile per comprendere quanto sia stato fatto di buono nell'annata ancora in corso e quanto meriti la cosiddetta "tirata d'orecchie". In particolare ci interessava portare a termine un'analisi che riguardasse l'editoria italiana, quella americana e giapponese, con un occhio di riguardo alle fiere del fumetto. Inoltre abbiamo chiesto di dare una valutazione a quei fumetti che hanno invaso i cinema, agli autori ed editori esordienti.

Un giorno parleranno di Comicsblog come l'X-Factor del mondo del fumetto. Abbiamo un certo gusto nel dare risalto ai giovani talenti, offrendo loro lo spazio opportuno per mettere in mostra le loro fatiche e per presentarsi al grande pubblico nella veste di professionisti. Nel presente speciale troverete l'opinione di professionisti che navigano da tempo in questo settore e di giovani sognatori che hanno scelto di sposare pienamente la Nona Arte come pilastro portante delle loro vite.

Segue l'analisi di questo 2012 a fumetti, secondo i fumettisti di Lucca Comics & Games 2012.

EDITORIA ITALIANA

bonelli

In base alle risposte ottenute possiamo dire che il 2012 per l'editoria italiana è stato positivo (parliamo di case editrici italiane che trattano prodotti puramente italiani). Il 40% si ritiene soddisfatto dalle pubblicazioni di quest'anno, mentre un altro 40% è parzialmente soddisfatto. Solo il 13,5% considera l'annata insoddisfacente, mentre il 6,5% si ritiene addirittura entusiasta. Le proposte originali si sono moltiplicate quest'anno, grazie al coraggio di case editrici come la Bonelli che hanno nel cilindro sorprese a non finire e coinvolgono artisti di punta del panorama italiano. Editoriale Aurea, Panini Comics (con Nirvana dei Paguri), Star Comics (la serie della Barbata "Davvero" è appena arrivata in edicola) e piccoli editori si sono mossi abbastanza bene, senza puntare a prodotti troppo sofisticati e senza pretende di puntare al "capolavoro". Fumetti semplici, che permettono un approccio piacevole e spedito.

EDITORIA USA

marvel dc comics

Dato molto prevedibile è che il 27 % degli autori intervistati non legge comics. Nonostante i tanto discussi "reboot della Dc Comics", solo il 33 % si ritiene parzialmente soddisfatto, mentre è ancora più bassa la media di chi ha gradito i fumetti americani in questa annata (parliamo di un 13%, rafforzato da una piccolissima percentuale che entusiasta di quanto fatto). Il restante 20% si divide tra insoddisfatti e molto delusi. Cosa non ha funzionato nel rilancio della Dc Comics? Marvel, Image e compagnia bella non hanno più il fascino di una volta? Ammettere qualcosa del genere è reato, visti gli splendidi risultati ottenuti al cinema da supereroi di ogni genere. Il rilancio che ha in programma la Casa delle Idee (Marvel NOW) saprà convincere i più scettici, accontentando chi è intollerante agli azzeramenti della continuity. Il principale errore della Dc Comcis è stato quello di aver strutturato il proprio reboot con troppa fretta, affidando le nuove 52 serie senza assicurarsi un controllo qualitativo totale. Effettivamente molte proposte sono sotto la sufficienza. Per fortuna c'è Kirkman con la sua Skybound Entertainment (partner Image Comics) a deliziare gli appassionati di comics.

EDITORIA GIAPPONE

manga fumetti

I manga non vengono letti dal 33 % degli autori. Dopotutto un bel 55% di questi conferma il buon lavoro dei colleghi orientali (quasi tutti soddisfatti o parzialmente insoddisfatti): pochi i delusi. In realtà non si sono viste clamorose novità editoriali provenienti dal Giappone, ma i fumetti storici si difendono alla grande, garantendo discrete vendite. Un titolo come One Piece è sinonimo di successo commerciale: il volume n.68 ha raggiunto le 2.390.625 copie vendute. Il precedente volume del manga di Eiichiro Oda ha superato i 4,05 milioni di copie, così da diventare il più stampato di sempre in casa Shueisha con oltre 270 milioni di volumetti distribuiti.

FIERE DEL FUMETTO

comics and games

Gli eventi fumettistici come le fiere che vengono organizzate in giro per l'Italia solitamente (si dice) fanno la felicità di autori ed editori e rendono scontente le fumetterie/librerie. Quest'ultime soffrono le vendite di massa nelle fiere, poiché la vendita diretta da editore a lettore taglia fuori i ricavi dei negozi che già soffrono la crescita delle produzioni digitali. Gli autori in generale amano le fiere poiché permettono loro di avere maggiore pubblicità, di conoscere i loro fan e di vendere immediatamente le loro produzioni. Il 60% si dichiara soddisfatto o parzialmente soddisfatto. Un ulteriore 13% ammette di essere entusiasta. C'è da aggiungere che aver raccolto i dati durante un'esplosiva edizione di Lucca Comics & Games potrebbe aver influenzato le varie impressioni.

FUMETTI AL CINEMA

movie marvel dc

E' stato l'anno dei film ispirati ai fumetti. The Avengers e dell'ultimo Batman di Nolan. Cosa possono chiedere gli appassionati di più? Le risposte sono state contrastanti. Abbiamo un bel 60% entusiasti, soddisfatti e parzialmente soddisfatti, pur dovendo registrare che il restante 40% è diviso tra chi è rimasto insoddisfatto dai capolavori cinematografici o, addirittura, ha preferito guardare ben altro al cinema. Le aspettative per i prodotti cinematografici del 2013 sono alle stelle e questo dipende in particolar modo dagli incassi strepitosi delle pellicole qui sopra citate.

AUTORI ESORDIENTI e EDITORI ESORDIENTI

fumetti nuovi

L'editoria italiana non deve solo affidarsi ai grandi campioni, alle case editrici storiche o ai grandi nomi che fanno strage di cuori anche all'estero. Talvolta il mercato ha bisogno di scosse dal basso, da parte di chi si sta appena affacciando in questo settore con coraggio e dedizione. Autori ed editori esordienti devono essere il cuore del mercato, perché attraverso le nuove realtà si può percepire che l'interesse verso la Nona Arte è ancora a buoni livelli.

Il 2012 degli autori esordienti, secondo gli artisti amici di Comicsblog, è stato positivo. Quasi un buon 70% premia chi è ai suoi primi passi con tanta voglia di proporsi e farsi conoscere. Anche la "giovane" editoria gode di ottima salute: il 53% si ritiene entusiasta e soddisfatto dalle nuove realtà editoriali, il 20 % è parzialmente soddisfatto. Pochissimi i delusi. Una realtà come quella di Villain Comics promette bene poiché offre spazio ai più giovani, offrendo loro il sostegno morale di autori affermati come Roberto Recchioni, Gabriele Dell’Otto, Werther Dell’Edera che hanno dato un contributo non indifferente alle produzioni.

comicsblog banner

Ringraziamo tutti gli artisti che hanno partecipato al nostro sondaggio (ed in particolare modo l'amico Ruggero Romano che ci ha dato una mano a conoscerli di persona). Alcuni tra questi (c'è chi ha preferito rimanere anonimo) e ci hanno confidato i loro sogni da realizzare, svelandoci chi sono i loro punti di riferimento fumettistici, indicandoci le loro opere ed i punti web dove possono essere raggiunti. Conosceteli meglio prestando attenzione alla lista sottostante:

  1. Cristian Di Clemente, fumettista dal 2005, ha pubblicato "Non c'è trucco" con Tunué; sogna di "imparare a disegnare" e stima Corrado Mastantuono. Cliccate qui per il suo blog.
  2. Andrea Gadaldi, illustratore/webdesigner dal 2004, sta pubblicando il webcomic "Mr. Beast"; il suo sogno supremo è "la soddisfazione personale" e stima Mike Mignola e Erik Larsen. Cliccate qui per seguire il suo fumetto.
  3. Michela Cacciatore, fumettista dal 2008, ha pubblicato "Alice Dark" con Aurea; ha già realizzato il suo sogno e stima così tanti artisti ed autori che non abbiamo lo spazio necessario per elencarveli tutti. Cliccate qui per il suo blog.
  4. Manfredi Toraldo, sceneggiatore e letterista dal 1994, ha pubblicato recentemente il Giornalino Pediatria di Lucca. Vorrebbe proseguire tutti quei progetti interrotti da tempo. Stima la casa editrice Bao Publishing e adora il collega David Messina. Seguitelo su Manfont!
  5. Elena Mirulla, professionista dal 2006, ha pubblicato nel 2012 Demonik. Alla domanda "un sogno da realizzare?" ha risposto: "Hai voglia...". Stima Silvia Ziche. Ecco il suo blog: Vita da Fumettara.
  6. Bruno Letizia è un fumettista professionista dal 2009. Ha realizzato il secondo numero di Se Sei vivo, spara. Punta ad essere ingaggiato dalla Vertigo Comics. Stima tutti coloro che lavorano onestamente. Lo potete seguire e contattare su Facebook!
  7. Monteleone Michele, sceneggiatore dal 2009 e blogger. Ha lavorato per Long Way n.10 e vorrebbe scrivere per la Bonelli che è la sua casa editrice preferita.
  8. Mauro Belfiore. Fumettista/illustratore esordiente. Ha pubblicato il Regno dei Morti. Vorrebbe lavorare come professionista sia per il mercato italiano, sia per gli Usa. I suoi editori preferiti sono la Bonelli, la Marvel Comics e la Dc Comics.
  9. Gabriele Bangoli, fumettista dal 2011 per Cyrano Comics. Ha lavorato su Pigeon-Man e preferirebbe "campare coi fumetti". Le sue preferenze: Barbucci, Scalera e... Bao Publishing. Cliccate qui per accedere al suo blog.
  10. Elisa Ferrari, fumettista dal 2011, per Cyrano Comics. Ha lavorato su Pigeon-Man e sogna di "mantenermi con il suo lavoro". Le sue preferenze: Barbucci, Canepa, Elisabetta Melaranci, Flaviano Armentaro, Scalera, Maconi e tanti altri... . Qui per visitare il suo blog.
  11. Jacopo Bissoli, studente che, probabilmente, si trasformerà in professionista. Per adesso pubblica online Cinese take-away ed è apparso su Ombre e Fiamme (Cyrano Comics), e sogna di realizzare una prima pubblicazione cartacea. Il suo mito? Marco Checchetto! Qui per contattarlo!
  12. Denis Medri, fumettista/illustratore dal 2001. Adora Davide Fabbri ed ha tantissimi sogni da realizzare. Per adesso ha realizzato "Goleador - Vents d'Ouest. Seguitelo qui!
  13. Giuseppe Guida. Illustratore/disegnatore da un po' di anni. Ha realizzato per Wombat "Palcoscenico Immaginario di non improbabili storie future" in collaborazione con lo sceneggiatore Marco Lepore. Sogna di "disegnare e di sognare ancora di disegnare senza mai smettere". Cliccate qui per il suo blog.
  14. Valentino Sergi. Lavora come sceneggiatore/ ufficio stampa dal 2008. Il suo ultimo lavoro è Odissea Nera. Sogno da realizzare: concludere il saggio su Mike Mignola. Editore che stima: Passenger Press. Il suo blog è Protinus Vive.
  15. Enrico Nebbioso Martini. Sogna di sceneggiare una storia su Topolino, ma per adesso ha appena presentato il suo Pigeon-Man! (Cyrano Comics). La casa editrice che stima è Re Noir. Sul suo blog presto verranno rilasciati nuovi aggiornamenti.

foto via | 2012

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.