Grant Morrison: durissime parole contro Alan Moore

morrison

Le battaglie fra grandi supereroi non ci sorprendono più, ma quando sono gli autori a lanciarsi frecciatine pesanti l'interessa sale alle stelle!

Grant Morrison è tra i più grandi artisti dei comics, ma in tanti gli preferiscono il sommo Alan Moore con il suo spirito rivoluzionario, anticonformista e con il suo coraggio di opporsi alle realtà editoriali più influenti del mercato mondiale. Morrison recentemente ha espresso una sua opinione sul collega, forse esagerando un po' con i toni, alternando elogi e critiche verso colui che, probabilmente, oscurerà la sua grandezza. Lo scozzese ha dichiarato di considerare tragico che Alan Moore, ovvero la voce più forte del mondo del fumetto (talmente forte da essere presa in considerazione da tutti i mezzi di comunicazione non fumettistici), sia il primo che dimostra disprezzo verso i colleghi che lavorano nel fumetto mainstream, denunciando il loro ruolo e non spendendo mai una parola positiva.

Morrison è convinto che l'autore di V for Vendetta è in grado solo di allontanare i lettori dai fumetti/autori moderni, sfruttando i media esclusivamente per mettere in mostra i propri successi. Con durezza e sarcasmo lo scrittore di The Invisibles chiede al collega di sprecare due parole per dire qualcosa di incoraggiante e positivo nei confronti dei fumetti attuali o, addirittura, lo invita a rimanere in silenzio per non peggiorare la situazione.

Insomma, Morrison ammette la grandezza di Moore, ma è stufo del suo "continuo brontolio" e del suo pensare che "i fumetti di oggi sono solo copie di ciò che lui ha creato negli anni '80, quindi spazzatura". Inoltre lo scozzese, che è molto felice di ritrovare la propria arte in quella tanti altri autori, non riesce a capire perché Moore considera così negativa la propria influenza a tal punto da non sopportare chi si ispira a lui. Il duello è appena iniziato. Vedremo presto se Alan Moore avrà voglia di rispondere al suo eccellente "rivale".

via | Comixfactory

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.