Fostine, Presentazione dell'opera di Chieko Hara

Fostine 1Se avete davvero voglia di fare un bel tuffo nel passato, allora non perdetevi "Fostine" di Chieko Hara! Infatti la storia è ambientata circa nel'700, e poi anche i tratti dei disegni ricordano tantissimo i cartoni animati della nostra infanzia!

Non per niente Chieko è autrice di manga sin dagli anni settanta, e certo sa come rapire il cuore e l'immaginazione dei suoi lettori, come ben si ricorderà chi ha letto "La Leggenda dell'Arcobleno".

I fedelissimi si ricorderanno inoltre che il nuovo manga di cui si parla adesso venne già pubblicato in Italia negli anni '80 sotto un altro nome, "Luna", e sulle pagine del "Giornalino di Candy".

Finalmente avrete la possibilità di gustarvi l'opera in 3 volumi!
Sinossi: La storia narrata è quella di Folie, una giovane zingara dal carattere esuberante e vivace, con la sensazionale dote di saper suonare divinamente il pianoforte.

Fostine

Il suo sogno più grande è andare a suonare a Vienna, la città della musica...Desiderio che si avvererà con l'incontro dell'affascinante barone Frederich Bransche!
Infatti il giovane, la cui famiglia è caduta in disgrazia , riconosce in lei Fostine, la figlia del Granduca di Vienna, creduta rapita molto tempo prima.

La prova è nel medaglione che la zingarella tiene al collo, ignara di tutto.
Deciso a rivendicare il buon nome della propria famiglia, Frederich si prenderà cura di Folie, impegnandosi a insegnarle le regole dell'alta società...Non sarà certo una passeggiata!

Folie è uno spirito libero, che mal si adatta ai pregiudizi delle classi sociali. La storia è prevalentemente incentrata su di lei, e sul suo amore con il barone, ma non mancano personaggi minori come per esempio il fratello adottivo della ragazza, il gitano Mirko!

Il manga, sia un po' per l'ambientazione e la storia, sia un po' per i disegni, mi ha molto ricordato Lady Oscar, nella sua eterna lotta per uscire dai pregiudizi (e non solo).

"Fostine" si ispira soprattutto a questo, per il resto ricorre ai tipici stereotipi manga (l'orfanella protagonista, l'eroe maschile scontroso ma gentile allo stesso tempo, l'inifinita folla innamorata dell'eroina e le fidanzate gelose e cattive).

Forse è per colpa dei disegni vecchio stile ai quali non sono più molto abituata (seppure non siano affatto male), ma il manga non mi ha attirato granché. Certo, i complotti orditi con cura alle spalle di Frederich incuriosiscono, ma sono più ovvi e meno sorprendenti di quelli di molti altri manga, più nuovi forse, ma a mio avviso più orginali nelle scelte stilistiche.

Scrivete per farci sapere la vostra opinione!

Fostine
Fostine

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.