The Boys n.1 di Garth Ennis, la recensione

ennis

Garth Ennis è l'unico autore che è riuscito a dare una risposta convincete ad Alan Moore che nel suo Watchmen si poneva un grande dubbio: chi è che sorveglierà coloro che ogni giorno si sforzano a sorvegliare le città, le strade per proteggerle dai malvagi?

Ennis ha scelto un gruppo di folli e sfigati per contrastare il dominio arrogante dei supereroi, ha scelto i The Boys. Panini Comics sta ristampando la sua serie in volumetti da 48 pagine a colori (prezzo 3 euro) ed ha appena presentato il primo numero; una soluzione intelligente quella della casa editrice modenese, poiché metterà in condizione di recuperarla tutti quei lettori che se la sono persa per distrazione o per i prezzi non troppo simpatici (di questi tempi) dei volumi. The Boys n.1 parte a mille. L'albo d'esordio di questa riedizione contiene i primi due numeri originali, due episodi shockanti, violenti, spettacolari e divertenti.

Non ci troviamo di fronte un prodotto adatto a tutti: i bambini dovrebbero essere tenuti a chilometri di distanza da fumetti del genere. Morte e sesso sono all'ordine del giorno nella letteratura di Ennis e sono estremizzati così come le caratterizzazioni dei vari personaggi. Alla base del racconto c'è la volontà di creare una versione buona dei cattivi e di schierarla in maniera convinta e letale contro tutti quei buoni che hanno perso il controllo e sono decisamente un pericolo sociale.

Il vero protagonista è Butcher, un "figo" in tutti i sensi, un omaccione con in testa un obiettivo chiaro: formare una squadra di anti-eroi per conto della CIA. Butcher sa come funzionano le cose ed i suoi atteggiamenti da duro lo rendono il leader ideale di un team impossibile da controllare e con obiettivi letali. Non vi basta una trama così esuberante ed una narrazione esilarante? Ci sono le tavole di Darick Robertson (Transmetropolitan) a rendere il tutto ancora più gradevole e simpatico. L'artista si sarà divertito un mondo a disegnare il primo stupro di un cane nella storia dei fumetti. Follia pura!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.