Guida Marziana per Autostoppisti - Venom che va, Anti-Venom che viene

Guida Marziana per Autostoppisti

Eddie Brock è tra i personaggi più odiati dallo staff della Marvel Comics. Ho visto maltrattare tantissimi eroi/cattivi negli ultimi dieci anni, ma il trattamento riservato a Venom e tra i peggiori di sempre (senza tenere in considerazione l'orrendo ruolo nel terzo film di Raimi).

In una serie di testate che saranno ricordate per aver ospitato il fake Spider-Man (l'escamotage fastidioso per inaugurare un nuovo ciclo non ha entusiasmato la maggioranza dei fan) è spuntata all'improvviso una scolorita e rinnovata versione del noto simbionte. Precedentemente l'energetico Eddie Brock (ricordate la sua mole nella prima versione by McFarlane?) era stato ridotto all'osso e alla pazzia totale dall'eredità maligna del suo costume alieno: un tumore apparentemente incurabile.

Divorato dal cancro Eddie aveva perso tutto il suo fascino da eroe mangiacervelli, pericoloso con in cattivi e dolce con gli innocenti; in brevi apparizioni era stato mostrato come uno psicopatico, paranoico e senza la minima briciola di carattere. In tutto questo caotico percorso l'alieno, il più furbo dei due, si era attaccato ad un nuovo ospite: Mac Gargan (l'ex Scorpione). In poche parole è stato cancellato tutto il meglio di quella grossa evoluzione che ha caratterizzato il personaggio nato dalle matite di Todd Mc Farlane e forse dall'astuzia narrativa dello scrittore David Michelinie: un lavoro non banale visto che un perfetto sconosciuto era stato reso in poco tempo una delle più grandi nemesi dell'Uomo Ragno. Il successo di questo novellino fu così strepitoso inizialmente da convincere la Marvel a sfornare serie, miniserie, speciali di ogni genere con l'accoppiata Eddie/Alieno unica protagonista.

Anti Venom Anti Venom Anti Venom

Evento assai raro e riservato a pochi eletti. Poi gradualmente i riflettori si sono spenti e tutte le attenzioni verso l'ex-reporter (ridicolizzato allora da quel collega chiamato Peter Parker) si sono spostate semplicemente sul costume: uomo e alieno hanno consumato un sofferto divorzi, ma solo a quest'ultimo è stato concesso un ennesimo tentativo di riscatto, quasi un ripescaggio forzato.

Da quanto si evince anche dalle storie più recenti (recensite puntualmente su Comicblog) è proprio lo Scorpione a passeggiare vestito di nero e questa unione a sorpresa ha rianimato senza dubbio due figure chiave del panorama ragnesco, entrambe bisognose di nuovo combustibile per volare alto. Matrimonio nuovo, vita nuova: oggi Venom è tra i primi attori del super gruppo legalizzato, noto come i Thunderbolts e capitanato dalla massima nemesi di Spider-Man, ovvero Norman Osborn (un Goblin Verde mai in pensione).

I simpatizzanti di Eddie Brock non devono spaventarsi o forse possono iniziare a spaventarsi proprio adesso: indovinate chi è l'Anti-Venom? A dire il vero non sappiamo ancora che cosa sia questo Anti-Venom, ma la nuova "maschera" di Eddie, apparsa nella saga Nuovi modi per morire (conclusasi in The Amazing Spider-Man 573) sembra confondere ulteriormente il lettore che si ritrova con un personaggio nuovo, con poteri assurdi e lontani dall'idea originale.

I nuovi colori non dispiacciono affatto e la caratterizzazione di questo rinvigorito e sano Brock è tornata ad essere quella classica (turbato e prepotente difensore degli innocenti), ma la puzza di esagerazione è palese. Sarà l'atto finale di una esistenza tormentata o sarà l'inizio di un nuovo corso di successo? L'appello agli autori è chiaro: risparmiate da ennesime torture il biondino solitario e rispettatelo ricordando la sua natura, la sua storia, le sue sofferenze. I tempi di Maximum Carnage (che divertimento con l'assassino Cletus Kasady a piede libero) sono troppo, troppo lontani...

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: