Kurosaki - dal manga al dorama

Kurosagi- the black swindler

Kurosagi è in origine un manga ancora in corso dal 2003 ad opera di Takeshi Natsuhara, adattato a dorama in 11 puntate nel 2006, a cui ha fatto seguito un film nel 2008.

Ho visto il dorama e il film. Entusiasta inizialmente del dorama dove il protagonista Kurosagi alias Kurosaki è Yamashita Tomohisa: spettacolare quando cambia mille travestimenti mettendosi anche delle parrucche abbastanza improponibili! Intravediamo dalle prime puntate "l'oscuro passato" che ha rovinato la sua famiglia: il re dei truffatori Katsuragi Toshio ha imbrogliato il padre di Kurosagi inducendolo ad uccidere tutta la famiglia per disonore.

Kurosagi si è però salvato e crescendo ha deciso di diventare uno dei più abili truffatori e di vendicarsi. Per farlo prende informazioni proprio da Toshio ma, non truffa con cattivi propositi, anzi, va a recuperare il maltolto alle vittime truffate, imbrogliando a sua volta l'iniziale truffatore. Il discorso pare complicato ma in pratica Kurosagi fa tutto quanto per vendetta contro i cattivi. In realtà è un buono nelle vesti di imbroglione.

Le cose si complicano quando si presenta la vicina di casa interpretata da Horita Maki, aspirante avvocatessa, che vuol redimere Kurosagi. Riuscirà Kurosagi ad ottenere quello che vuole? Devo dare due opinioni diverse riguardo al dorama e al film. Il dorama, soprattutto all'inizio è piuttosto appassionante, il personaggio di Kurosagi è forte e ha personalità.

Ti spinge a seguire la vicenda e i primi casi di truffa sono geniali. Lo spunto però poi si perde, fortunatamente solo nel finale, e anche la figura buona della futura avvocatessa che affianca il protagonista è più debole. Non mancano momenti di suspence e sicuramente, nel complesso, il dorama è più che guardabile: viene spontaneo avere la curiosità di come finisce!

Il finale è comunque con una grossa sorpresa! Yamashita-kun se la cava bene nel ruolo da protagonista, la prende forse un po' troppo seriamente ma è credibile. Horita Maki è brava a fare la ragazza sempre in pensiero per il suo eroe, ma è una figura di una donna piuttosto debole. Capisco sia la sua parte, ma forse la cosa le prende un po' troppo la mano.

Diversa opinione è per il film. Volevo vedere il seguito del dorama e capire se finalmente l'eroe avrebbe ottenuto vendetta: mi sembrava già strano che quando Kurosaki aveva avuto la possibilità di affondare il colpo nel dorama non lo avesse fatto. Il film però è soporifero, dopo una decina di minuti ero già scoraggiata nel continuare a seguirlo. Senza spunto, senza presa sullo spettatore. La storia è confusa, il protagonista arranca e cerca di essere fin troppo cool! Troppo lungo: ben 2 ore di pellicola! Sembra di non vedere mai la fine!

Consiglio di vedere il dorama, sconsiglio vivamente il film anche per le Yamashita Tomohisa addicted! In generale mi ha ricordato Liar Game: bellissimo per una parte ma con caduta proprio sul finale.

Kurosagi- the black swindler
Kurosagi- the black swindler
Kurosagi- the black swindler
Kurosagi- the black swindler
Kurosagi- the black swindler
Kurosagi- the black swindler

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.