Manga non ancora usciti in Italia - Psyren

Psyren

Tra i tanti manga che la Shueisha pubblica settimanalmente su Weekly Shonen Jump, Psyren è di sicuro quello più intrigante e "misterioso".

Scritto e disegnato dal trentaduenne autore Toshiaki Iwashiro (maestro, tra l'altro, di Tamura Riyuuhei, autore del recentissimo Beelzebub), Psyren è un ottimo shonen/action/sovrannaturale che, tramite accurati colpi di scena e combattimenti spettacolari, riesce ad attrarre il lettore e a condurlo "per mano" in un mondo caotico e "diverso".

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di riassumere la trama di Psyren evitando, ovviamente, di fare troppi "spoiler" che rovinerebbero agli interessati parti importanti della storia.

Il protagonista assoluto di Psyren è sicuramente Ageha Yoshina, avido studente delle superiori che, con la somma di 10.000 Yen (poco più di 74 euro), promette di risolvere i problemi di chiunque abbia bisogno del suo aiuto. Ma la vita di Ageha cambia in una notte: sentendo un telefono pubblico squillare, il giovane va per rispondere ma non sente nessuna voce dall'altra parte e, una volta riattaccato, una scheda rossa con su scritto "Psyren" esce dall'apparecchio telefonico. Il ragazzo è incuriosito da questa cosa, perché proprio alcuni giorni prima una sua compagna di classe, Sakurako Amamiya (soprannominata dagli altri ragazzi "la regina del ghiaccio", appellativo datole per l'indole chiusa e scontrosa della fanciulla), è scomparsa non lasciando alcuna traccia di se. Ma Ageha ricorda che la ragazza ha menzionato spessissimo Psyren e, stando a quanto riferito al ragazzo da un suo amico appassionato di occulto, circola voce che un'anziana donna offra qualcosa come 500 milioni di Yen a chi risolva il mistero che si cela dietro a questa parola! Ageha, allettato dal denaro ma soprattutto dalla voglia di ritrovare l'amica scomparsa, prova ad usare la scheda rossa ma, quando la inserisce, non succede praticamente nulla. Ma, con Psyren, niente è come sembra e, dopo una colluttazione avvenuta con due finti poliziotti, il povero Ageha si ritroverà catapultato, insieme ad altre persone, in un mondo desolato e completamente distrutto...

Come avete letto da questa breve presentazione, la storia di Psyren inizia subito con un alone di mistero che, man mano che il manga va avanti, diventa sempre più fitto e profondo. L'autore, col passare dei capitoli, riesce a stendere un tappeto narrativo eccellente, riuscendo a confezionare uno shonen che appassiona e incuriosisce sin dai primi capitoli. Oltretutto il disegno, che all'inizio è un po' bruttino (ovviamente riferito agli standard qualitativi a cui la Shueisha ci ha ben abituati in questi anni), diventa man mano sempre più pulito ed elegante, non perdendo affatto la tipica componente "shonen" che lo caratterizza.

Insomma, un manga che sicuramente farà parlare di se e che, ne siamo sicuri, arriverà presto anche in Italia!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: