Honda Civic: lo spot è un anime giapponese

Le automobili vendono sempre meno e questo è un dato preoccupante per l'economia.

Ci vogliono nuovi espedienti per convincere la gente ad investire cifre notevoli sulle vetture ed in un periodo così nero non è affatto semplice. Qualcuno ha ben pensato di ricorrere alla cara vecchia "pubblicità" per risollevare la propria situazione, tentando così di stupire i potenziali clienti con veri e propri effetti speciali. Non possiamo sapere se il nuovo spot della Honda Civic sarà vincente e porterà buoni frutti, ma possiamo affermare che è un bellissimo video che andrà ad esaltare e compiacere gli appassionati di anime.

I giapponesi della Honda non volevano proporre il loro nuovo prodotto attraverso una pubblicità scontata e noiosa come quelle che troppo spesso si vedono in televisione. Per questo hanno sfruttato la loro tradizione artistica, andando a produrre un corto animato di notevole fattura. Ed è così che, al posto della solita vettura che passeggia per le strade in tutta la sua bellezza, ci ritroviamo nel bel mezzo di una sfida entusiasmante tra due fiammeggianti Honda Civic ed altre vetture dal taglio quasi robotico. Si nota immediatamente la qualità elevatissima delle immagini, disegnate e montate con impegno per dar vita ad un anime pregevole ed appassionante. In circa due minuti di battaglia stradale le Honda Civic vengono descritte nei minimi dettagli, mentre seminano ogni genere di rivale per le strade di una città (Tokyo probabilmente) ricostruita con un aspetto futuristico.

Tantissime esplosioni, momenti di tensione, sorpassi spettacolari ed irreali rendono lo spot uno show memorabile, da rivedere ogni volta con gli occhi spalancati e l'adrenalina alle stelle. La Civic SI - questo è il fortunato modello protagonista della pubblicità - non poteva chiedere di meglio per essere presentata a tutti gli automobilisti giapponesi!

via | Okusato

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.