Mega n.187: il primo numero del 2013 è dedicato alla serie tv Arrow

mega

Il team di Mega augurano ai loro lettori un buon 2013 con una nuova uscita tutta verde!

Mega n.187 (caratteristiche rivista: 21x29,7, B, 216 pp, col. € 1,20), è gia disponibile a partire da questa settimana nelle librerie specializzate. Nel nuovo anno Mega avrà una impostazione tutta nuova, definita come "multimediale". Il fumetto è oggi multimediale, visto che riesce a penetrare senza troppe difficoltà nel cinema (si avvicina sempre più Man of Steel), nei videogames, nel web, nella televisione. La Nona Arte è ovunque con le sue idee, i suoi autori ed i suoi personaggi e per questo chi deve trattarla deve adeguarsi nel migliore dei modi.

Per questo abbiamo parlato in apertura di "verde", visto che il primo argomento tratta in questo 2013 da Mega è proprio Arrow, la bella serie televisiva che presto sarà diffusa anche in Italia.

La copertina di gennaio è chiara e vuole suggerire una grande novità: Lion Comics presenterà un nuovo mensile arricchito dalla versione a fumetti della serie tv dedicata alla Freccia Verde più famosa al mondo e da quella di Smallville (la decima stagione è stata proposta solo in versione cartacea). La rivista ci svela come Lion Comics sfrutterà al meglio il ritorno dell’eroe “più forte e potente dell’intero Universo”. Il prossimo blockbuster della Dc, Man of Steel, è dietro l'angolo e ci vorrà una pubblicità massiccia per far avvicinare il pubblico ai suoi fumetti.

Mega n.187 è l'occasione giusta per conoscere tutti i piani futuri di quelle case editrici che vogliono puntare su prodotti di alta qualità come Bilal, Vittorio Giardino, Diabolik. C'è tanto da scoprire all'interno del prodotto targato Alastor, non lasciandosi sfuggire nessuna tra le preview proposte, non dimenticando le varie anticipazioni, interviste e tutti quei redazionali che ogni mese arricchiscono la cultura degli appassionati.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.