Sasami-san@Ganbaranai - In uscita l'animazione con una hikikomori

Adoro le hikikomori( ????? ), forse perchè ambisco a far parte della categoria: e proprio di hikikomori parla l'animazione dal titolo Sasami-san@Ganbaranai, in uscita dall' 11 gennaio sulla rete TBS.

Domanda legittima su chi è una hikikomori: possiamo definirla una persona che sceglie volontariamente di ritirarsi dalla vita sociale, nel migliore delle ipotesi dunque abbiamo un individuo che "si chiude in casa". Ovviametne in Giappone, patria degli eccessi sia in positivo che in negativo, diciamo che questa parola può avere accezione un po' più estrema: quindi si parla magari di persona trasandata, depressa, che si fa completamente accudire e non è in grado di affrontare l'esterno con tutte le sue difficoltà. Insomma è un vero e proprio problema sociale.

Non è caso così grave quello della protagonista della nostra serie di animazione, che si chiama Sasami Tsukuyomi: non ha motivo di alzarsi dal letto la mattina e si rifiuta di mangiare e cambiarsi i vestiti. Il fratello, Kamiomi, si prende completamente cura di lei. Il giovane è un insegnante e insiste al fine di far andare anche Sasami a scuola. Lei inizialmente rifiuta, poi si decide a tornare a scuola nel mese di febbraio, proprio quando la stagione scolastica sta volgendo al termine. La giovinetta si troverà in mezzo a varie vicissitudini amorose: insomma si confronterà con la vita vera!

Voice actress per Sasami è Kana Asumi , per il fratello maggiore sarà invece Houchu Ohtsuka. Produzione dello studio SHAFT. Katsuhiko Takayama (And Yet the Town Moves, Love, Election & Chocolate) curerà i testi, mentre Hiroki Harada (Romeo × Juliet, Yu-Gi-Oh! Zexal) sarà il character design, ovviamente basandosi su quelli della novel originale di Hidari.

Opera originale pubblicata dalla casa editrice Shogakukan dal 2009 e giunta al volume 10, da pochi mesi è uscito anche il manga sul magazine Weekly Sh?nen Sunday per ora in volume unico. Per la serie di animazione sono previsti 12 episodi.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.