Kiichi Toyoda è morto, fu il primo editore della “Shonen Sunday”

Weekly Shonen Sunday copertina

Kiichi Toyoda, ovvero il primo capo redattore della famosa rivista “Weekly Shonen Sunday”, pubblicata dalla grande casa editrice giapponese "Shogakukan", è scomparso all'età di ottantasette anni, lo scorso Giovedì 10 Gennaio 2013, a causa di una insufficienza cardiaca acuta. L'annuncio della scomparsa di questo celebre personaggio è stato dato nelle scorse ore. I funerali del famoso capo-redattore sono stati organizzati per la famiglia e per i suoi amici più intimi. Nel corso della sua carriera, Kiichi Toyoda ha rivestito un ruolo di grande importanza per quanto riguarda il mondo del fumetto in Giappone.

Come dicevamo, nel lontano 1951 Kiichi Toyoda ha infatti ricoperto il ruolo di primo "editor" della rivista “Shonen Sunday”, una rivista settimanale che esplora e regala imperdibili novità sul mondo degli shonen manga.

Su questa rivista vengono attualmente pubblicati i capitoli di alcuni dei più famosi autori del panorama dei "manga" giapponesi, da quelli Rumiko Takahashi (una delle mangaka di maggior successo in tutto il Giappone, nota anche come la principessa dei manga), a quelle di Gosho Aoyama, noto per aver creato la serie manga dal titolo “Detective Conan”, serie ampiamente nota anche in Italia.

Nonostante la rivista venisse pubblicata il mercoledì, lo stesso caporedattore Toyoda decise di battezzarla con il nome “Shonen Sunday” (che tradotto vorrebbe dire "Rivista per giovani ragazzi della domenica"), al fine di conferirle un titolo evocativo, un titolo che in qualche modo potesse ricordare il relax tipico che caratterizza il week-end. Nel 1968 Toyoda divenne direttore responsabile di editing, ed abbandonò il suo incarico solo nel 1984.

via | Animenewsnetwork, Wikipedia

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.