Sergio Bonelli Editore, duro ammonimento ufficiale contro un partito politico

rivoluzione civica dylan dog

E' apparso all'improvviso un comunicato molto duro e deciso sul portale della Sergio Bonelli Editore.

Qualcuno ha fatto arrabbiare la casa editrice italiana, avendo osato mettere le mani su un personaggio della loro scuderia cercando di sfruttarlo politicamente. La campagna elettorale è appena iniziata e ne stiamo vedendo di tutti i colori. Anche il mondo del fumetto è finito in mezzo alla bufera politica (i Fantastici Quattro del Pd hanno fatto sorridere un po' tutti) e l'editore di Tex, Zagor e Nathan Never non è affatto d'accordo con chi ha rapito una sua creatura.

Luca Boschi, nel suo articolo denominato I fumetti in campagna elettorale, ha raccolto una serie di slogan che vendono alcuni personaggi di fantasia ben noti impegnati a sostenere la lista Rivoluzione Civile Ingroia.

Tra questi c'è proprio il caro Dylan Dog, presentato come lavoratore a progetto, il quale esclama: "Basta con questi mostri che ammorbano le istituzioni". Tra i vari "candidati" scelti per sostenere questo partito politico ci sono anche I Simpson, svariati personaggi della Dc Comics, Max Bunker, la Cosa dei Fantastici Quattro (ma non lavorava per il Pd?) e tanti altri.

I toni del messaggio della Bonelli non sembrano affatto distesi:

Sergio Bonelli Editore S.p.A., proprietaria del nome e dei diritti di utilizzazione del personaggio Dylan Dog, dichiara di non essere in alcun modo affiliata o di sostenere, con l'immagine di Dylan Dog o di qualunque altro personaggio della Casa editrice, alcuna formazione politica, e diffida dall'utilizzo illecito del nome e dell'immagine delle sue proprietà intellettuali.

L'Indagatore dell'Incubo, pertanto, dovrà tornare a casa e rinunciare a tutti gli appuntamenti televisivi per sostenere la lista rivoluzionaria. Un gran peccato, visto che sarebbe stato interessante vedere un faccia a faccia tra due playboy come Dylan Dog e il sorridente Silvio Berlusconi. Pertanto, quest'ultimo se la dovrà vedere con la Cosa (la Marvel non si è mossa ancora per protestare contro lo sfruttamento dell'eroe) e saranno sicuramente "Botte da orbi"!

Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale
Ecco gli eroi dei fumetti usati da Ingroia in campagna elettorale

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.