Jacovitti, inaugurata la mostra presso l’Ara Pacis di Roma

Ci sono maestri del fumetto che non vanno dimenticati e che meriterebbero periodicamente essere omaggiati attraverso iniziative indispensabili per presentare la loro arte alle nuove generazioni.

Benito Franco Giuseppe Jacovitti (scomparso a Roma, 3 dicembre 1997) è un autore italiano che si è fatto strada mettendo in mostra uno stile di disegno originale, legato ad un senso di ironia intelligente e coinvolgente. A Roma, finalmente, hanno pensato di dedicargli un evento. Ad ospitare la mostra Jacovitti 1939-1997 è proprio il Museo dell’Ara Pacis, dove fino al 18 febbraio saranno riproposti i suoi lavori ai fan ed a tutti coloro che vogliono scoprire la sua grandezza.

Per accedere alla mostra basta recarsi al museo dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 19 (ingresso è consentito fino alle 18). Il prezzo del biglietto è di 9 euro. Se cercate ulteriori informazioni contattate il numero 06.0608.

Tanti giovani oggi studiano le opere di questo maestro e tutti gli artisti di un certo calibro ne parlano con ammirazione. Jacovitti rimane un punto di riferimento per coloro che amano la Nona Arte e per questo non verranno mai dimenticati i suoi simpaticissimi personaggi, creature immaginarie come Mandrago, Tom Ficcanaso, Cocco Bill, Jak Mandolino, Zorry Kid, Elviro il Vampiro e Zagar. Jacovitti ha impreziosito con le sue opere testate come Il Vittorioso, Il Giorno, Il Corriere dei Ragazzi, Il Corriere dei Piccoli, l’Europeo, Il Tempo. Verso la fine della sua carriera, nel dicembre del 1994, fu insignito dell’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Oscar Luigi Scalfaro. Tra gli iscritti del suo fan club ufficiale è possibile ritrovare celebrità come Vittorio Sgarbi, Sergio Zavoli, Demetrio Volcic, Alfredo Biondi, Sergio Bonelli e lo stesso Oscar Luigi Scalfaro.

In suo onore è stato istituito il Premio Internazionale noto come "Lisca di Pesce". Trai vincitori ci sono artisti del calibro di Silver, Giorgio Cavazzano, Corrado Mastantuono, Luciano Bottaro, Luca Salvagno e Silvia Ziche.

via | Urban Post

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.