Batmobile, venduta a 4,6 milioni di dollari l'auto usata nella serie tv

batman
Alla fine si sono portati a casa le celebre Batmobile utilizzata nella serie tv con protagonista l'Uomo Pipistrello.

Per farlo hanno partecipato all'asta ed hanno dovuto offrire una cifra da record: 4,6 milioni di dollari. Leggendo la cifra in euro (3,44 milioni) le cose non cambiano; esistono poche automobili al mondo con un valore del genere, ma una notizia come questa passa subito sotto i riflettori poiché legata ad un personaggio di quei comics che sta portando i collezionisti a duellare a colpi di bigliettoni. La vettura venduta è preziosa poiché è la prima delle sei Batmobile ideata per la serie televisiva Batman degli Anni '60 (mandata in onda da ABC).

Solo un'automobile costruita per il cinema è stata venduta ad un prezzo simile, ovvero l'Aston Martin DB5 guidata da Sean Connery in 007 Goldfinge. La Batmobile in questione era stata creata nel 1966 da George Barris ed è stata acquistata dal collezionista Rick Champagne di Phoenix. A vendere il pezzo ci ha pensato lo stesso Barris tramite l'asta di Barrett-Jackson. Prima della vendita sono stati svelati alcune curiosità circa questo pezzo di storia del cinema. Si è scoperto che fu preso in considerazione un modello commissionato dalla Ford per il brand Lincoln alla carrozzeria Ghia di Torino. Poi furono apportati interventi da 15 mila dollari per trasformarla nella macchina del supereroe della Dc Comics.

Furono gli stilisti Bill Schmidt e John Najjar ad ideare le varie trasformazioni e, per l'occasione, ribattezzarono il mezzo con il nome Lincoln Futura. L'investimento totale fu di 250 mila dollari. In realtà Hollywood prese in considerazione il mezzo nel 1959 quando la Metro Goldwyn Mayer la scelse per il film It Started With A Kiss con Debbie Reynolds e Glenn Ford. Diversi anni dopo Barris riuscì ad acquistarla al prezzo simbolico di un dollaro e la diede in prestito alla rete televisiva ABC rendendola così la vera superstar della serie televisiva di Batman!

via | Ansa

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.