Zettai Karen Children: The Unlimited – Hyoubu Kyousuke - Animazioni invernali 2013 prima impressione

Se si arriva a fine puntata senza colpo ferire, significa che in fondo questa animazione non è poi così male: parliamo di Zettai Karen Children: The Unlimited – Hyoubu Kyousuke.

Tutti belli e affascinanti i buoni, orrendi i cattivi: insomma un classico dell'animazione. Particolari però le caratterizzazioni dei protagonisti.

Conosciamo per primo il lead role: Kouichi, un ESP potentissimo. Gli ESP hanno poteri particolari:il loro compito è catturare i delinquenti, sono impegnati in attività militari, nel governo, nella politica etc etc.

Kouichi nel primo episodio si trova a dover salvare la sua "regina" tenuta prigioniera presso una specie di penitenziario in cui è uso perfino far combattere tra loro i detenuti. Qui Kouichi, fattosi arrestare volontariamente, incontra un altro giovane assai particolare, con il quale fa subito "amicizia". Lo coinvolge nel salvataggio della giovanissima fanciulla e lo porta con sè in salvo dopo svariati combattimenti contro i cattivi.

In sè la trama non pare granchè: sì, ci sono combattimenti, sì vediamo individui con poteri particolari e persone in grado di volare e far esplodere aerei con un solo gesto della mano, sì assistiamo a sparatorie. Tutto contribuisce a far sembrare questa la classica animazione fantasy con una buona dose di proiettili e sangue. Non è invece così.

Personalità molto attraenti i protagonisti: in ognuno c'è una promessa di rivelazioni future. Interessante la storia che per ora rivela poco e lascia molta suspense per un domani. Ahimè tasto dolente può considerarsi la grafica, molto netta, in toni un po' troppo scuri e senza minuziosi dettagli.

Resto tuttavia grandemente curiosa riguardo al seguito della vicenda: una serie da seguire. E pensare che non è neppure il mio genere!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.