Watchmen, all'asta le cover originali dell'opera!

Se avete da parte un gran bel gruzzoletto potrete, a febbraio 2013, partecipare all'asta di Heritage Signature Auction per aggiudicarvi una delle cover di Watchmen, l'immortale opera a fumetti del duo composto da Alan Moore e Dave Gibbons!

Ben documentata dai ragazzi di Bleeding Cool, quest'asta eccezionale sembra destinata ad attirare l'attenzione di molti collezionisti che, e non c'è neanche bisogno di dirlo, faranno a gara per aggiudicarsi una delle splendide cover della serie. Anche se non ho ben capito se saranno messe in vendite tutte e dodici o solo le prime tre (l'autore dell'articolo è stato un po' contraddittorio), resta il fatto che le cover saranno rimesse all'asta dopo che, nel 1993, il precedente proprietario del set le aveva acquistate tutte alla modica cifra di 26.000 dollari. Ora sono sicuro che, dopo l'uscita del film omonimo e la rivalutazione di tutte le opere di Moore, a quel prezzo non si potrà acquistare neanche una delle suddette copertine!

La collezione è stata ribattezzata dalla Heritage come Shamus Modern Masterworks, essendo la stessa d'appartenenza di Martin Shamus, padre di Gareb Shamus (fondatore di Wizard Magazine). Composta da pezzi rarissimi appartenenti al periodo fumettistico che va dagli anni ottanta fino agli anni novanta, da questa collezione è venuta fuori anche la cover di Amazing Spider-Man #328 realizzata da Todd McFarlane che, spalancate bene gli occhi, è stata venduta alla cifra record di 675.250 dollari (il prezzo più alto mai pagato per un'opera d'arte fumettistica)!

Se volete partecipare all'asta avete due possibilità: la prima, più semplice e immediata, è quella di partecipare all'asta online che partirà il 2 febbraio sul sito della Heritage. La seconda, decisamente più affascinante, è quella di andare direttamente alla February Heritage Auctions Vintage Comics & Comic Art Signature Auction, che si svolgerà a New York il 21 e 22 febbraio.

via | Bleeding Cool

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.