Collezione Storica a Colori di Zagor, l'avventura continua

zagor

Gli eroi storici della Bonelli sembrano essere immortali!

Tex e Zagor sono i vecchietti più arzilli dell'Italia del fumetto. Dylan Dog e Nathan Never sono i loro instancabili figliocci e, ultimamente, si stanno moltiplicando i talentuosi nipotini. Una cosa è certa: i lettori di oggi rispettano gli anziani con la giusta sensibilità ed offrono un indispensabile supporto. Anche per questo produzioni come Collezione Storica a Colori di Zagor resistono in edicola più di tante altre, finendo per sorprendere addirittura chi le produce.

Dunque, giovedì 24 gennaio verrà rilasciato in edicola il cinquantesimo volume della Collezione Storica a Colori di Zagor (collana che è stata abbinata con il quotidiano la Repubblica e con il settimanale l'Espresso), ovvero quel libro che era stato indicato inizialmente come l'ultimo della collana. La Sergio Bonelli Editore è ben consapevole di aver risvegliato la passione in tanti lettori con questa iniziativa, avendo dato la possibilità a tutti di tuffarsi nelle prime avventure capolavoro dello Spirito con la Scure abbellite da colori moderni ed efficaci.

Grazie al buon riscontro di pubblico, la cinquantesima uscita non sarà più l'ultima! La casa editrice, una volta raggiunto il traguardo prefissato, ha deciso di andare ben oltre e di proporre la Collezione Storica a Colori di Zagor per molte altre settimane. Per adesso sono stati annunciati ulteriori ventuno volumi. Insomma, verrà così rilasciato l'intero ciclo narrativo scritto dal creatore letterario del personaggio, Guido Nolitta, ovvero Sergio Bonelli.

Questo è un grandissimo regalo per tutti gli amanti del fumetto che potranno ritrovarsi fra le mani, in una veste del tutto moderna, una produzione di importanza storica per la Nona Arte italiana. Dunque nel settantunesimo volume potrete leggere i contenuti di Zagor 182, ovvero "Magia senza tempo", ultima storia realizzata dal grande Nolitta, data alle stampe in quel lontano settembre del 1980.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.