Spoiler capitolo 480 di Naruto

Spoiler capitolo 480 di Naruto

Cosa succederà in questo nuovo capitolo di Naruto? Quali colpi di scena ha in serbo per noi quella "vecchia volpe" di Kishimoto? La risposta a tutte queste domande la troverete nel capitolo 480! Ricordiamo a tutti i lettori dell'edizione italiana di Naruto di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese del manga, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il riassunto del capitolo 479 e gli spoiler (confermati) sul capitolo 480.

Riassunto capitolo 479:

Lo scontro fra Sasuke e Danzou continua, con Karin che cerca di individuare i punti deboli della tecnica dell'Hokage per poter aiutare il compagno che, al momento, è in seria difficoltà.

Infatti il ragazzo sembra soffrire molto a causa del richiamo di Susanoo "completo" e, nonostante la potenza della tecnica sia in se per se più che sufficiente per tenere a bada Danzou, quest'ultimo si rivela comunque un osso durissimo da battere. Soprattutto quando decide di usare Izanagi di cui ne Sasuke ne Karin sembrano ancora in grado di capire il funzionamento. E, mentre il combattimento tra Sasuke e Danzou continua, è Madara stesso a spiegare ai lettori (tramite una sua riflessione) in cosa consiste Izanagi. La tecnica usata da Danzou è un Jutsu proibito (più precisamente un genjutsu) del clan Uchiha che, per un breve lasso di tempo, permette all'utilizzatore di trasformare la sua realtà in un sogno, nullificando tutti i danni ricevuti in combattimento (morte inclusa). Ma non finisce qui: Izanagi permette di passare dalla realtà al sogno e viceversa in qualsiasi momento, quindi l'utilizzatore può vanificare gli attacchi ricevuti ma rendere "tangibili" quelli da lui effettuati. Una tecnica potentissima e pressoché invincibile ma, come quasi tutti i jutsu di altissimo livello, anche Izanagi provoca dei danni permanenti all'utilizzatore che, nel caso di questa tecnica, diventa immediatamente cieco. Ma, come Madara stesso fa notare, grazie agli esperimenti che Orochimaru a compiuto insieme a Danzou, quest'ultimo si è fatto una bella "scorta di Sharingan" e quindi, finché tutti gli occhi non saranno chiusi, l'Hokage continuerà ad usare Izanagi a suo piacimento...

Dopo questa lunga ma doverosa spiegazione si torna subito al combattimento, dove troviamo Danzou che ha usato ancora una volta Izanagi per schivare le frecce che Susanoo gli ha scagliato contro sin da quando Sasuke è riuscito ad evocare la forma completa del jutsu leggendario. L'Hokage sembra abbastanza sicuro di se e, dopo aver notato che Madara non sta prendendo parte allo scontro, Danzou decide di risparmiare un po' di energie per vedersela con lui dopo aver distrutto Sasuke. Ma lo scontro con il giovane Uchiha gli sta levando sin troppe energie e tempo quindi, questa volta, l'Hokage ha intenzione di cambiare totalmente strategia usando la tecnica del richiamo per evocare una creatura di "supporto". Eseguita la tecnica, davanti agli occhi di tutti i presenti si para davanti una creatura leggendaria che Madara riconosce subito: è Baku, una chimera potentissima che "divora gli incubi". Ed infatti la chimera non perde tempo e, aperta la bocca, inizia a risucchiare qualsiasi cosa si trovi a portata del suo enorme raggio d'azione. Persino Susanoo deve piantare la mano al suolo per non essere ingoiato dall'evocazione di Danzou mentre Karin, che cerca in tutti i modi di resistere a quest'attacco, sembra aver perso di vista Danzou...

L'Hokage approfitta della momentanea confusione generata da Baku per piombare alle spalle di Sasuke che, privo del supporto offensivo di Susanoo, si trova adesso in seria difficoltà. Danzou effettua quindi un Futon, Shinku Renpa (Arte del vento, lame di vento) che, in un sol colpo, riesce a "scoperchiare" la schiena di Susanoo permettendo così all'uomo di eliminare la difesa assoluta che circondava Sasuke. Il ragazzo però non si lascia prendere dal panico e, caricato un Katon, lancia un'enorme palla di fuoco all'indirizzo di Baku che, assorbite tutte quelle fiamme, si ferma giusto il tempo necessario a Susanoo per colpire Danzou con un pugno!

Karin, che sta assistendo allo scontro da un punto abbastanza nascosto, sta contando i secondi in cui Danzou è immerso nell'Izanagi e, arrivata a sessanta, la ragazza capisce che l'Hokage può usare la tecnica solo per un minuto. Infatti, dopo aver contato per sessanta secondi, uno degli occhi sul braccio di Danzou si chiude e Karin, grazie alla sua abilità di percezione del chakra, nota che proprio in quel momento il flusso di chakra dell'uomo subisce uno sbalzo. La ragazza è molto intelligente e, contando gli occhi rimasti sul braccio di Danzou, intuisce che l'uomo può usare ancora per 240 secondi la sua tecnica, anche se non esclude che possa avere altri Sharingan sparsi per il suo corpo. A questo punto Karin chiama Sasuke e, avvertendolo del pericolo che corre quando Izanagi e in funzione, dice al ragazzo che quando tutti e dieci gli occhi che ha sul braccio Danzou saranno chiusi, l'Hokage non potrà più attivare la sua tecnica. Danzou sembra abbastanza contrariato e, mentre Karin dice a Sasuke di allontanarsi dall'uomo costringendolo al combattimento a distanza, il giovane Uchiha non si muove di un millimetro, intenzionato più che mai a combattere contro l'Hokage corpo a corpo. Madara però capisce subito le vere intenzioni di Sasuke: il ragazzo non si allontanerà da Danzou perché vuole costringere l'Hokage ad usare tutto il suo chakra per Izanagi, in modo da poter poi combattere contro di lui ad armi pari. Ma questo è controproducente perché, così facendo, Sasuke rischia di rimanere anche lui senza charka...

Intanto Danzou è tornato all'attacco e, schivati alcuni shuriken che Sasuke gli ha lanciato contro, l'uomo è riuscito ad avvicinarsi al ragazzo abbastanza da poter estrarre un kunai e provare un attacco corpo a corpo. Sasuke capisce che si trova in pericolo e, mentre Danzou infonde sul kunai del chakra elemento vento (rendendo il piccolo pugnale una specie di spada), il ragazzo crea con l'elemento fulmine una spada. I due sono vicinissimi e, quando la distanza tra Danzou e Sasuke è ormai nulla, entrambi i contendenti si trafiggono con le spade!

Spoiler capitolo 480:

Sasuke e Danzou si sono colpiti a vicenda con le loro spade e, a quanto sembra, il vincitore della sfida è proprio l'Hokage! Ma qualcosa non quadra: Danzou vede che l'occhio sulla sua mano, prima aperto, si sta chiudendo...

Sasuke ha usato un genjutsu contro Danzou e, facendogli credere di poter usare ancora una volta Izanagi, il giovane Uchiha fatto in modo che il l'Hokage si materializzasse nella sua forma "reale". Madara spiega per bene cosa è successo in questo combattimento dove, l'abilità oculare degli Uchiha "originali", è riuscita a battere quella "artificiale" di Danzou.

Karin raggiunge Sasuke per permettergli di mordere il suo braccio così da recuperare un po' di chakra e Danzou, ferito sia nell'orgoglio che nel corpo, è talmente fuori di se che perde il controllo del suo braccio! Le cellule del primo Hokage hanno quindi il sopravvento sull'uomo che, per poter tornare in qualche modo a combattere, deve per forza staccarsi il braccio che, nel frattempo, è diventato un albero gigantesco.

Danzou è ancora in piedi e, levatosi la benda sull'occhio, l'Hokage riesce a resistere all'assalto di Sasuke e prende in ostaggio Karin! Le intenzioni di Danzou sono semplici: usare lo sharingan di Shisui per controllare Sasuke...

Tra Danzou e Sasuke c'è un piccolo discorso riguardo al "sacrificio" e, mentre Karin urla disperata, il giovane Uchiha dice alla ragazza di non muoversi. Quindi Sasuke attiva il suo Mangekyou Sharingan e, trapassando il corpo di Karin, colpisce Danzou con una tecnica del fulmine!

Spoiler capitolo 480 di Naruto

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

8 commenti Aggiorna
Ordina: