Secondo Voi - Betelgeuse

Betelgeuse

Uno dei volumi Planeta DeAgostini che aspettavo da tempo (con forte ansia) era Betelgeuse, il secondo tomo della serie di Leo legata al progetto I mondi di Aldebaran!

Infatti, dopo aver letto il primo tomo, intitolato Aldebaran, ero certo di avere tra le mani un capolavoro raro di fantascienza a fumetti, un'opera speciale ed immancabile, con ambientazioni spettacolari che superano di gran lunga quelle osannate del celebre film Avatar! Per avere un assaggio della magia messa su carta da Leo provate a navigare (viaggiare è il termine più adatto) nel portale ufficiale di Leo: Les Mondes d’Aldebaran: sicuramente il sito più bello del web dedicato ad un fumetto e dotato di una raffinata enciclopedia che raccoglie i dati di tutte le specie aliene, dei personaggi e delle ambientazioni incontrate durante la saga.

Betelgeuse è il secondo atto di una saga maestosa che sta continuando oggi stesso con Antares, pubblicato da Eura Editoriale, in cartonati disponibili in edicola/fumetteria (il primo episodio è stato stampato sul numero 99 della collana EuraMaster Tuttocolore). Detto questo, cerchiamo di capire se effettivamente Betelgeuse si conferma un sequel perfetto.

Betelgeuse Betelgeuse Betelgeuse

Leo trova il giusto escamotage per rispolverare il cast del primo fumetto e "condannarlo" ad affrontare un'avventura pericolosa su un mondo semi-deserto e disabitato come Betelgeuse. Dopotutto questo pianeta non è completamente privo della presenza di vita. Un territorio isolato ha una vegetazione florida ed è calpestato da animali straordinari, pericolosi o meno: razze originali, mai viste prima, dipinte dettagliatamente con estrema creatività. L'uomo si ritrova in mezzo a questo spettacolo, con lo scopo di adattarsi, di tentare di far proprio il pianeta, nel massimo rispetto della natura e di tutte le sue creazioni. Kim Keller è costretta ad inseguire il sogno Betelgeuse per portare a termine una missione di salvataggio. Infatti, molto tempo prima della vicenda raccontata da Leo, un’astronave con a bordo 3.000 persone, pronte ad iniziare una nuova vita su un pianeta ignoto, è approdata con grosse difficoltà dall'altra parte della galassia, per poi sparire per sempre. Uno strano virus informatico che ha tagliato i collegamenti con la terra, molti sono rimasti uccisi sulla stessa astronave (congelati nelle capsule di ibernazione), solo alcuni sono riusciti a scendere sulla superficie. Su Betelgeuse così si sono venute a creare due fazioni contrapposte, con regole di vita differenti, due piccole società dai diversi obiettivi.

L'energetica Kim Keller assume l'incarico di scoprire il destino dei passeggeri della Konstantin Tsiolkowsky e si troverà ad affrontare un compito difficilissimo, fatto di tanto dolore, momenti magici d'amore indimenticabili, nuove amicizie e tante scoperte più o meno felici. In tutto questo spunteranno fuori gli Ium, animali misteriosi, senza bocca, ma intelligenti quasi quanto l'uomo, legati a quello strano essere detto la Mantrisse che è il protagonista muto dell'opera di Leo.

Questo volume è un livello sotto rispetto ad Aledebaran, ma è interessantissimo seguire l'analisi fatta dall'autore sulla natura degli uomini, sui sentimenti che legano o separano l'umanità e sul rapportarsi di quest'ultima alla natura stessa ed ai suoi misteri.

Betelgeuse Betelgeuse Betelgeuse

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: