Black Mask Comics, Alan Moore e David Lloyd di nuovo insieme!

Come avrà fatto Steve Niles, autore di 30 Days of Night e editore della Black Mask Comics, a convincere Alan Moore e David Lloyd a rilavorare insieme? Questo e tanti altri misteri sono alla base del progetto Occupy Comics Anthology, interessante pubblicazione che vedrà la partecipazione di tantissimi autori famosi che, dal 2011 ad oggi, sono riusciti a riunirsi sotto la bandiera della Black Mask Comics...

Prima di parlare della riunione di Alan Moore e David Lloyd, è giusto fare un passo indietro per capire cos'è la Black Mask Comics e come è nata. Il tutto è iniziato su Kickstart nel 2011 dove, con la prima bozza del progetto di Occupy Comics, il trio formato dal regista e produttore Matt Pizzolo, l'autore di 30 Days of Night e scrittore Steve Niles e il chitarrista dei Bad Religion/imprenditore Brett Gurewitz sono riusciti, grazie al crowdfunding, a finanziare il loro progetto fumettistico/culturale. Evitata accuratamente qualsiasi casa editrice esistente, i tre hanno deciso di fondare la Black Mask Comics, in modo da poter distribuire loro stessi i fumetti del progetto Occupy Comics.

Qui, grazie anche al contributo di autori ed artisti del calibro di Charlie Adlard (The Walking Dead), Art Spiegelman (autore di Maus), Mike Allred (Madman), Ben Templesmith (30 Days of Night), J.M. DeMatteis (Justice League, Spider-Man), Darick Robertson (The Boys, Happy) e tanti altri, il trio è riuscito a creare una linea di fumetti altamente politicizzata che si propone di sensibilizzare l'opinione pubblica americana su alcune tematiche molto importanti. Non a caso, il numero #2 di Occupy Comics Anthology uscirà il primo maggio 2013...una data simbolica, per un progetto di questo tipo! E avere sul secondo numero dell'antologia a fumetti della Black Mask Comics il contributo di due eminenti personalità del fumetto internazionale quali Moore e Lloyd contribuirà sicuramente ad arricchire Occupy Comics Anthology di contenuti interessanti....

E devo essere sincero, sono proprio curioso di leggere il secondo volume di Occupy Comics Anthology per vedere se, a distanza di trent'anni da V for Vendetta, Moore e Lloyd conservano ancora l'alchimia di un tempo!

via | Comic Book Resoruces

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.