Spoiler capitolo 580 di One Piece

Spoiler capitolo 580 di One Piece

Capitolo grandioso questo di One Piece! Eiichiro Oda procede dritto per la sua strada e, dopo aver letto questo capitolo, siamo davvero curiosi di sapere come proseguirà il bellissimo One Piece! Ricordiamo a tutti i lettori dell’edizione italiana di One Piece di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese del manga, potete tranquillamente usufruire dei nostri spoiler.

Dopo il salto troverete il riassunto del capitolo 579 e gli spoiler (con immagini) del capitolo 580.

Riassunto capitolo 579:

Trafalgar Law, uno delle undici supernove, è arrivato a Marineford con lo scopo di salvare Rufy ma, per il momento, il giovane pirata non riesce ad acquistarsi le simpatie di Bagy che, non conoscendolo, si rifiuta di lasciare Jinbei e il ragazzo nelle sue mani. E, come se non bastasse, una nave della Marina è riuscita a fare il giro ed a puntare il sottomarino di Law, che adesso è praticamente sotto tiro nemico.

Nel frattempo, sulla terraferma, i Marines si stanno dividendo per attaccare sia i pirati di Barbanera che quelli di Barbabianca. Dal sottosuolo spuntano un numero impressionante di soldati che, adesso, stanno caricando a tutta forza verso i pirati. Barbanera se ne accorge e, usando il potere rubato da Barbabianca, crea un terremoto fortissimo che seppellisce la maggior parte dei Marines, smuovendo anche gran parte dell'isola e provocando mareggiate che destabilizzano la navigazione delle navi attorno a Marineford. Teach adora il suo nuovo potere e, seppur lievemente osteggiato dai suoi subordinati (che hanno paura di perdere il terreno sotto i loro piedi), il pirata lancia una sfida a Sengoku e Garp, chiedendogli se adesso sono in grado di fermarlo...

Nel frattempo, sull'arcipelago di Sabaody, dall'altoparlante una voce avvisa gli abitanti che uno tsunami sta per abbattersi sulle isole e l'epicentro, manco a dirlo, è proprio Marineford! Naturalmente si scatena il panico tra la folla mentre, dall'altoparlante, viene comunicato a tutti di recarsi al più presto verso la parte nord dell'arcipelago...

A Marineford, invece, la battaglia tra pirati e Marines continua senza sosta e, adesso, anche i Pacifista stanno prendendo parte attiva allo scontro, schierandosi insieme ai Marines e usando i loro temibili laser. Coby, che si trova tra le fila dei Marines, si accascia sulle ginocchia piangendo e un compagno, vedendolo così, si avvicina per chiedergli se ha bisogno di qualcosa. Tutt'intorno al ragazzo Marines e pirati si stanno dando battaglia e, tra le fila di entrambi gli schieramenti, non si intravede il benché minimo desiderio di resistere. Anche Tashigi nota questo mentre Smoker, ancor più esplicitamente, afferma che c'è qualcosa di strano in questa battaglia. Infatti, a detta dell'uomo, seppur la Marina stia nettamente vincendo, gli uomini non si stanno assolutamente rilassando ed anzi, la battaglia sta diventando sempre più brutale e sanguinaria...

Intanto Bagy se la vedendo davvero brutta perché, notato che il giovane Rufy può avere una via di fuga, l'ammiraglio Kizaru ha lanciato uno dei suoi raggi di luce nelle vicinanze del pirata pagliaccio! Ovviamente questo basta per far spaventare a morte Bagy che, istantaneamente, lancia Rufy e Jinbei sul sottomarino di Law. I membri della ciurma di Law riescono a recuperare al volo i due feriti e, guardandosi le mani sporche del sangue di Rufy e Jinbei, i pirati capiscono che le condizioni in cui si trovano i sopravvissuti sono veramente gravi. Law da subito l'ordine di immergersi ma Kizaru, arrivato come un fulmine davanti all'imbarcazione, sta per lanciare uno dei suoi temibili raggi verso il sottomarino. Ma una voce, dal centro della battaglia, squarcia il fragore delle armi e immobilizza tutti, pirati e Marines...

Coby, stanco di vedere quest'enorme spreco di vite umane, urla a tutti il suo dissenso, spiegando che combattere fino alla morte non porterà altro che ad un inutile quanto terribile carneficina. Ma le parole del ragazzo non hanno effetto su Akainu che, infastidito dal comportamento del giovane Marines, si prepara a sferrare uno dei suoi pugni magmatici all'indirizzo di Coby! Il ragazzo sa che sta per morire ma, pur piangendo, Coby non ha alcun rimpianto. Ma, proprio mentre il pugno di Akainu sta per raggiungere il ragazzo, una spada ferma il colpo fatale...

Shank "Il Rosso" è arrivato a Marineford e, con la sua enorme forza, contrasta senza problemi il temibile Akainu! Shank dice a Coby che, grazie al suo coraggio, è riuscito a cambiare le sorti del mondo e, mentre tutti faticano a capire cosa sta succedendo, Kizaru si appresta a colpire il sottomarino di Law con il suo raggio. Ma, da lontano, una voce intima all'ammiraglio di fermarsi: è Ban Backman (membro della flotta di Shank) che, con una pistola, tiene sotto tiro Kizaru. L'ammiraglio, riconoscendo il nemico, si ferma immediatamente e tutti, finalmente, riescono a capire cosa sta succedendo: Shank "Il Rosso", uno dei quattro pirati leggendari, è giunto a Marineford insieme a tutta la sua ciurma per porre fine alla guerra!

Spoiler capitolo 580:

Tutti sono sorpresi nel vedere Shank a Marineford anche perché, i più informati, sapevano che il pirata era impegnato in una "scaramuccia" con Kaidol, un altro dei quatto imperatori pirata. Garp riconosce subito Shank che, a detta dell'uomo, è quello che ha fatto diventare Rufy un pirata...

Shank chiama Bagy e, con la promessa di dargli una mappa di un tesoro, chiede all'ex compagno di portare il cappello di paglia a Rufy. Ovviamente Bagy accetta e, mentre Law sta guardando cosa succede sull'isola, il cappello di paglia viene praticamente "lanciato" verso la nave...

Uno dei pirati di Shank chiede al capitano se, dopo tutti questi anni, non sente il bisogno di reincontrare Rufy. Shank ovviamente sarebbe felice di poter rivedere Rufy ma, facendolo, verrebbe meno alla promessa che i due si sono fatti quando si sono lasciati e, seppur a malincuore, "Il Rosso" decide di non voler reincontrare il giovane amico...

Intanto sia Aokiji che Kizaru usano i loro poteri per fermare la fuga del sottomarino di Law che, pare, sia riuscito ad immergersi prima di poter essere distrutto. I due ammiragli dicono che, se Law è riuscito a sfuggire anche a quest'attacco combinato, la fortuna di Rufy è davvero immensa e che, per il momento, dovranno abbandonare l'idea di ucciderlo. Boa invece sa che Rufy è ancora vivo e, sfruttando la sua bellezza, impone ai pirati che la accompagnano di avanzare in mare aperto per cercare la nave di Law...

Shank dice a Bagy che non c'è nessuna mappa del tesoro e, ovviamente, questo manda su tutte le furie il clown che, a suo dire, serba ancora rancore per l'uomo. I pirati che seguivano Bagy rimangono "abbagliati" dal coraggio che il loro capitano sta mostrando davanti a uno degli imperatori dei pirati (ovviamente non sanno che Bagy e Shank erano i mozzi della ciurma di Gol D. Roger) e il clown, seppur riluttante, pensa che rimanendo con la ciurma del "Rosso" potrebbe fuggire agevolmente da Marineford...

Shank dice a pirati e Marines che, se hanno ancora voglia di combattere, potranno tranquillamente "sfogarsi" con lui e la sua ciurma e, sentendo le parole dell'uomo, sia Mihawk che Barbanera abbandonano il campo di battaglia! La determinazione di Shank è fortissima e tutti, pirati e Marines, perdono la loro voglia di combattere e depongono le armi...

Shank chiede di potersi occupare della sepoltura di Barbabianca ed Ace e Sengoku, accettando la proposta del pirata, si assume la responsabilità di questa decisione davanti a tutti...

E così, grazie all'intervento di Shank, la guerra di Marineford è ufficialmente finita!

Spoiler capitolo 580 di One Piece
Spoiler capitolo 580 di One Piece
Spoiler capitolo 580 di One Piece
Spoiler capitolo 580 di One Piece
Spoiler capitolo 580 di One Piece
Spoiler capitolo 580 di One Piece

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

2 commenti Aggiorna
Ordina: