Esclusiva - Comicsblog intervista Marco Marcello Lupoi, il direttore editoriale della Panini!

Marco Marcello Lupoi

Chi non conosce Marco Marcello Lupoi alzi la mano! Questo simpatico ragazzone romano è una delle figure più importanti del fumetto in Italia e, prima di diventare il direttore editoriale della Panini, il buon Marco ha fatto una gavetta di tutto rispetto: dalle fanzine alla Star Comics, dalla Marvel Italia fino alla Panini Comics, Marco non si è fermato mai un minuto e, grazie al suo impegno, molte cose sono cambiate nel mondo del fumetto in Italia.

Ed oggi, ringraziandolo ulteriormente per la sua disponibilità, Marco ha deciso di "aprirsi" a noi di Comicsblog, rispondendo a tutte le domande che gli abbiamo rivolto (anche quelle più "spinose"). Quindi, dopo la dovuta premessa, ecco a voi Marco Marcello Lupoi!

Comicsblog : Ciao Marco, come quasi tutti i lettori delle pubblicazioni Panini sapranno, tu sei il direttore responsabile ed editoriale della casa editrice modenese. Ma, e questo i più giovani sicuramente non lo sanno, tu sei stato l’artefice della “riunificazione” di tutte le pubblicazioni Marvel in Italia visto che, nella primavera del 1994, hai dato vita alla Marvel Italia. Premesso questo, una domanda mi sorge spontanea: quando è nata in te questa passione viscerale per il fumetto?

Marco Marcello Lupoi : Credo di avere la passione dei comics fin da piccolissimo, dai primi Topolino, Corriere dei Piccoli (dei Ragazzi), e poi i Marvel dai 7-8 anni in poi. Li divoravo, creavo i miei fumetti (avevo un settimanale chiamato Ippy e gli altri personaggi), tenevo quaderni in cui annotavo idee, cronologie, recensioni, commenti alle storie a fumetti. E a 17 anni sono entrato nella mitica fanzine Fumo di China, iniziando a condividere col resto del mondo la mia passione (anche se qualche anno prima avevo contribuito a una micro-fanzine fotocopiata tutta dedicata alla Marvel e il cui nome ora dimentico...).

Comicsblog: La Marvel Italia è stato il tuo primo progetto editoriale importante ma tu, prima di fondare la casa editrice successivamente “assorbita” dalla Panini, hai collaborato con parecchie riviste. Cosa ricordi di quel periodo?

Marco Marcello Lupoi : Oddio, il mio primo progetto editoriale importante direi che è stata la Star Comics! Ci ho lavorato dal 1986 al 1993, sono stato collaboratore fin dal primo giorno. E con la Star abbiamo riportato in Italia Spider-Man, Devil, Hulk, X-Men, Fantastici Quattro, Cap. e i Vendicatori, Tomb of Dracula, introdotto Alpha Flight e il Punitore, Sin City e Nexus, e nell'anno finale di collaborazione anche i primi manga di Kodansha e Shueisha. Po, a latere, ho collaborato all'Eternauta, al Conan della Comic Art etc, ma direi che non c'è paragone.

Comicsblog : Molti si interrogano sul futuro del fumetto in Italia e, ovviamente, ognuno ha la sua idea in merito. Invece noi ti chiediamo qualcosa di simile e, al contempo, molto diversa: com’è il presente del fumetto in Italia?

Marcello Marco Lupoi : Diciamo che il fumetto in un momento di crisi generale "tiene" ancora abbastanza: da un lato costa relativamente poco, ed è anche un elemento rassicurante...qualcosa che rimane anche se tutto il mondo attorno cambia! Insomma...

Comicsblog: Secondo te, qual è il metodo migliore per avvicinare un giovane al mondo del fumetto? Cosa deve fare un editore per far si che il proprio prodotto sia apprezzato anche da chi non ha mai preso in mano un albo?

Marcello Marco Lupoi : La prima cosa da fare è abituare alla lettura di letteratura disegnata fin da piccoli. I fumetti Disney, ma anche Geronimo Stilton, o Winx, o Scooby Doo, o Spider-Man e i suoi amici, sono tipici titoli che messi nella mani di lettori dai 6 anni in su (o prima) possono aiutare ad abituarsi alla lettura di immagini assieme ai testi. Poi se si lavora su queste giovani generazioni il passaggio successivo (manga, comics USA, albi bonelliani) dovrebbe essere abbastanza naturale. Certamente occorre che i fumetti siano:
1) disponibili e ben distribuiti;
2) a prezzi accettabili ;
3) con iniziative di comunicazione che li segnalino e li rendano interessanti.
Inoltre le uscite con i quotidiani aiutano senz'altro ad alfabetizzare fumettisticamente le famiglie.

Comicsblog: Manga giapponesi, fumetto italiano e comics statunitensi: la Panini riesce a racchiudere, tra le sue pubblicazioni, le anime più importanti dell’ottava arte. Come fate a gestire un flusso così imponente di letture?

Marcello Marco Lupoi : Mancano le BD francesi su cui amplieremo moltissimo il programma... a dire il vero... e i magazine per bambini (è appena uscito National Geographic Kids, e ci sono altri 3-4 titoli in programma). Diciamo che siamo una struttura di circa 60 persone con oltre 50 collaboratori esterni ed un ottimo ufficio marketing composto da cinque persone. E poi siamo coadiuvati dalla struttura Panini per produzione, acquisti, gestione, ufficio legale, ufficio royalties etc. Insomma, un bel gruppo di persone per gestire oltre 4.000 pubblicazioni annue in otto lingue!

Comicsblog: Ogni editore ha il suo fumetto o personaggio preferito. Qual è il tuo e perché.

Marcello Marco Lupoi: Ovviamente ho molti eroi favoriti. Di certo sono un misto io tra Charlie Brown e Spider-Man (e ogni tanto Re Artù, quando sono in forma e ho una spada a mano)! Le mie letture sono: Spider-Man, Peanuts, Will Eisner, Jiro Taniguchi, Capitan America, i Vendicatori, gli Invasori, Nick Fury di Steranko, Inio Asano, Alita, Bone e Dick Tracy.

Comicsblog: Come si approccia un editore ad un ragazzo che cerca di proporre la sua storia? Cosa fate quando un autore vi avvicina per sapere cosa ne pensate della sua opera?

Marcello Marco Lupoi : Se posso, direi che è una domanda un po' naif, nel senso che è un evento miracoloso che un giovane autore alla prima esperienza abbia per le mani qualcosa di così buono da poter essere pubblicato direttamente in maniera professionale. Poi si fanno N anni di gavetta lavorando ovunque (fanzine, online, collaborazioni varie) fino ad approdare a un editore che pubblica titoli originali in modo massiccio, e poi da lì alcun diventano autori in proprio oppure si parte con la satira o con pubblicazioni locali… insomma, una sorta di gavetta perenne!

Comicsblog: Un'ultima domanda e poi ti lasciamo libero: cosa hai in serbo per noi affamati lettori? Vuoi darci qualche anticipazione in esclusiva o preferisci sorprenderci?

Marcello Marco Lupoi : Non posso davvero dare delle anticipazioni che "precedano" il nostro sito...nel senso che per noi gli scoop DEVONO passare dal sito! Comunque qualcosa di “obliquo” posso dirlo: un grosso investimento nel fumetto francese e molti nuovi magazine per kids…

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

8 commenti Aggiorna
Ordina: