Speciale il Grande Diabolik 1/2013 - DK. Io so chi non sono, in arrivo ad aprile

Il volume DK Work in progress è stato un esperimento molto gradito dai fan di Diabolik. Per questo dopo questo opera, presentata durante l’ultima edizione del Salone Internazionale Comics & Games di Lucca, è già pronto lo Speciale il Grande Diabolik 1/2013 - DK.

dk

Il volume DK Work in progress è stato un esperimento molto gradito dai fan di Diabolik.

Per questo dopo questo opera, presentata durante l’ultima edizione del Salone Internazionale Comics & Games di Lucca, è già pronto lo Speciale il Grande Diabolik 1/2013 - DK. Io so chi non sono. Il nuovo volume, in uscita a inizio Aprile, potrete leggere un racconto diviso in otto capitoli da venti pagine (proprio come se fosse formato da un insieme di albi americani). Dopotutto mettetevi bene in testa che DK non è Diabolik. È una figura che ricorda il classico Re del Terrore, simile in tanti aspetti, ma in altri completamente diverso. DK è spuntato fuori da un mondo parallelo diverso, deviato e dove pochi credono all'esistenza di questo personaggio, ritenuto da i più un mito, una leggenda metropolitana. DK dopotutto esiste ed adora essere ritenuto un grande mistero e pur di conservare la sua fama è disposto ad uccidere senza pietà.

Se non lo avete ancora capito, DK vuole essere una vera e propria nuova linea editoriale, capace di vita propria in parallelo a quella “storica” del Re del Terrore. Lo Speciale il Grande Diabolik 1/2013 - DK. Io so chi non sono presenta una storia scritta da Mario Gomboli, sceneggiata da Tito Faraci, con disegni e colori di Giuseppe Palumbo (autore della cover) ed inserita in un albo dalle seguenti caratteristiche tecniche: 184 pagine, tutte a colori formato 16,5 x 21,0 cm., 4,90 euro. Presto sarà rilasciata in tutte le edicole, per la gioia di coloro che da anni attendevano una DK-rivoluzione.

Il volume in questione, quindi, è figlio di quel DK Work in progress, opera che aveva un primo capitolo “finito” impeccabilmente, con la coppia dei successivi in bianco e nero con una china definitiva, con sessanta tavole a matita, venti di sceneggiatura appuntata ed un ultimo capitolo che esisteva solo nel soggetto.

Grazie anche ai commenti di lettori ed altri colleghi a quella anteprima, gli artisti hanno deciso di apportare alcune modifiche e variazioni, per presentare un DK compiuto, perfetto ed in grado di partire autonomamente per la sua strada. DK è il futuro e presto capiremo le sue potenzialità.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.