The Private Eye, Brian K. Vaughan e Marcos Martin annunciano ufficialmente il loro fumetto!

Proprio ieri avevamo parlato del misterioso progetto fumettistico che vedeva impegnati Brian K. Vaughan e Marcos Martin ed oggi, a distanza di 24 ore esatte, ecco che spuntano maggiori informazioni su questa super-collaborazione tra due grandi nomi del fumetto americano!

Incuriositi i fan con i tre teaser che abbiamo pubblicato ieri, Vaughan e Martin decidono di sciogliere qualsiasi riserva e di rivelare tutto (o quasi) di questo The Private Eye, fumetto futuristico che i due hanno intenzione di serializzare in formato digitale. Ambientato in un futuro dove la privacy è considerata come un diritto inalienabile e dove ogni individuo è in possesso di un'identità segreta, The Private Eye sarà distributo tramite Panel Syndicate, una piattaforma digitale che Vaughan e Martin hanno realizzato appositamente per il fumetto. E la cosa più interessante del progetto è che sarà distributo nel formato DRM-free comic e, chi deciderà di acquistarne una copia, potrà pagarlo in base a quanto si sentono di pagare un fumetto digitale.

Quest'iniziativa di Vaughan e Martin mi ricorda molto quanto fatto dai Radiohead qualche anno fa con l'album In Rainbows: rilasciato il lavoro in formato digitale, i Radiohead permisero ai fan di acquistare il prodotto pagandolo quanto volevano, senza alcun limite. Se ricordo bene, i Radiohead non diedero alcuna indicazione su quanti download vennero effettuati in questo modo e quanto erano riusciti a guadagnare, ma l'album godette di una buona popolarità anche negli Stati Uniti (già avezzi al download a pagamento di contenuti digitali). Che Vaughan e Martin si siano ispirati alla band di Tom Yorke per questa loro nuova iniziativa editoriale? Questo tendo ad escluderlo, perché in molti prima di loro avevano già adottato questo genere di iniziative che, tutto sommato, sono quasi sempre riuscite a coprire almeno le spese di pubblicazione dei fumetti ivi prodotti.

Con la speranza che The Private Eye possa guadagnare tanto quanto i due creatori sperano di raccogliere, vi informo che il suddetto fumetto sarà rilasciato in tre lingue (inglese, spagnolo e catalano) e che, al momento, si prevedono almeno dieci uscite.

via | Multiversity Comics

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.