Grandi Classici - Excel Saga di Koshi Rikdo

Excel Saga1Excel Saga è più famoso per l'anime andato in onda per anni anche in Italia su MTV che per la serie manga che è all'origine del tutto. E' doveroso quindi rendere omaggio a questo Fumetto Sperimentale Insensato scritto e disegnato da Koshi Rikdo che vede le origini nel 1997, senza però tralasciare cenni alle differenze con l'ottima trasposizione animata.

Non so voi, ma io onestamente non ho mai letto né visto nulla di neanche lontanamente assimilabile a quanto Rikdo ci propone (ma nello spirito della serie potremmo anche dire propina) in questi volumetti. I termini sperimentale e insensato calzano perfettamente quando si analizzano le demenziali pagine del manga: si passa dal puro non sense alla parodia nel giro di una tavola. La storia, come da titolo, è la saga di Excel, protagonista e paladina dei nostri tempi.

Il manga segue da vicino le vicende della misteriosa ACROSS, Organizzazione Segreta per la Promozione dell'Ideale, che mira a forgiare e rieducare l'umanità. In parole povere alla conquista del mondo. A piccoli passi, come necessario: si parte dalla famigerata Città F della Prefettura F, dove ha sede la mente suprema dell'intero piano di conquista, ovvero Sua Eccellenza Il Palazzo (occhio che questo è proprio il suo nome).

Excel entra a far parte dell'ACROSS quasi per caso, e all'inizio è l'unico membro oltre al capo. Excel si caratterizza per il suo essere assolutamente iperattiva e follemente innamorata dell'ideale e quindi di Sua Eccellenza Il Palazzo. Nel manga Excel gode della fiducia del boss, cosa che invece non accade nell'anime, con conseguenze a dir poco esilaranti. Soprattutto dopo che del gruppetto entra a far parte Hyatt, extraterrestre dalle gentili forme con il piccolo difetto di morire un po' troppo spesso. Le sue origini sono sconosciute, anche se nell'anime viene portata sulla terra da una nave spaziale guidata dai tenerissimi Puchu.

I Puchu sono uno dei tormentoni meglio riusciti della serie, insieme al dolce cane canterino Frattaglia, il cui nome nasconde un destino da scorta di cibo in caso di necessità. Sì, perché il lavoro per l'organizzazione è full time ma porta pochi soldi. La trama va avanti a missioni: in ogni episodio Excel e Hyatt devono portare a termine una missione per l'avanzamento del piano di conquista. Ovviamente quasi mai riescono, causando più che altro disastri e mettendo a rischio l'intero piano.

Grande importanza nell'anime ha anche Pedro, altro personaggio geniale che vive una sotto-trama totalmente dissociata dalla storia principale, combattendo la sua personale guerra contro Quell'Uomo, che alla fine si scoprirà essere a capo dell'ACROSS (altra differenza con il manga).

Tra una storia e l'altra, tutte ad alto tasso comico, Koshi Rikdo trova il modo di raccontarci la vita quotidiana del Giappone, con i suoi riti e le sue peculiarità, tratteggiando bene un periodo non felicissimo economicamente. La sua volontà era di poter rider di un periodo depresso e pessimistico, portando un punto di vista diverso che permettesse di guardare con speranza ai problemi. Scopo raggiunto in pieno. La serie anime, recentemente raccolta in cofanetto da Dynit, è stata diretta da Shinichi Watanabe, ma all'inizio di ogni puntata simbolicamente Koshi Rikdo autorizza all'utilizzo dei suoi personaggi.

Meglio il fumetto o l'anime? Eterna diatriba. Sostanzialmente sono due prodotti diversi, e la serie animata offre di sicuro maggiori spunti comici, però il mio suggerimento è di recuperare entrambi. In Italia il manga è stato pubblicato sempre da Dynit, ma alcuni numeri sono difficili da reperire e anche sul sito della casa editrice sono fuori catalogo. Un piccolo sforzo di ricerca verrà però riccamente premiato.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

4 commenti Aggiorna
Ordina: