DC Comics, la campagna umanitaria We Can Be Heroes continua

Poco più di un anno fa, la DC Comics lanciò una campagna umanitaria chiamata We Can Be Heroes dove, in collaborazione con la Warner Bros, la casa editrice americana aveva intenzione di raccogliere fondi per combattere la carestia che ha colpito il Corno d'Africa. Bene, la campagna è stata rinnovata anche quest'anno, e le iniziative legate ad essa sono molto, molto interessanti!

Partiamo subito col dire che, diversamente a quanto avvenuto l'anno scorso, questa volta i ragazzi della DC Comics hanno pensato di rendere l'iniziativa molto più competitiva e, per certi versi, sociale. Come hanno fatto? Semplice: con una campagna di crowdsourcing su Indiegogo! Suddivise le donazioni in ben undici tagli differenti (si parte da 5 dollari fino ad arrivare a 5.000 bigliettoni), ad ognuna delle cifre che il donatore è disposto a versare per la causa di We Can Be Heroes sono stati accopiati dei giveaways davvero eccezionali...e sono tutti (o quasi) legati al mitico Batman!

Incuriosito, sono andato a spulciare tra i vari regali (se così vogliamo chiamarli) per vedere quali sono i più appetibili, e devo dire che stavolta la DC Comics ha voluto strafare: copie firmate dell'esauritissimo Batman & Robin #18, abbonamenti annuali alle testate di Batman, copie firmate di Injustice: Gods Among Us (ultimo videogioco targato DC Comics), variant edition autografate dagli autori ed artisti...insomma, un sacco di primizie da leccarsi i baffi! E, se sarete così generosi da donare 5.000 dollari per We Can Be Heroes, l'artista Gary Frank vi disegnerà in Batman: Earth One Vol. 2, recapitandovi poi la vostra apparizione nel fumetto con tanto di autografo suo e di Geoff Johns, maglietta di Jim Lee e litografia di un lavoro dello stesso Frank!

Insomma, alla DC Comics vogliono fare le cose in grande e, oltre ad essere arci-sicuro che arriveranno presto a raccogliere 50.000 dollari (cifra base che la casa editrice vuole incassare per questa parte dell'iniziativa), sono convinto che questa potrebbe essere una buona idea che altre case editrici potranno copiare per promuovere iniziative e opere meretorie. Anche se, e questo è un piccolo appunto in negativo, raramente le altre major americane si impegnano così tanto per una causa benefica come quella proposta in We Can Be Heroes.

via | Comics Alliance

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.