50 anni di Calimero, gli omaggi del Future Film Festival

Calimero sta per diventare definitivamente adulto!

calimero

Gli appassionati dell'animazione sono pronti per festeggiare i suoi 50 anni, visto che la sua prima apparizione televisiva risale al 14 luglio 1963 nel bel mezzo dello storico programma noto come Carosello. Il pulcino dalle piume nere è sicuramente il personaggio più importante creato da Nino e Toni Pagot. L'occasione giusta per ricordare il frutto delle fatiche di questi due fumettisti sarà senza dubbio il Future Film Festival di Bologna (in programma dal 12 al 17 aprile) dove gli verrà dedicata una rassegna.

Infatti è stato annunciato un grande omaggio curato da Mario Serenellini, il quale ha deciso di proporre una ampia antologia per narrare tutte le tappe più importanti della storia di Calimero. Insomma, saranno mostrati al pubblico svariati sketch in bianco e nero di Carosello, le avventure a colori del simpatico pulcino e persino le prime prove della nuova serie in 3D che è in fase di realizzazione grazie ad una produzione italo-francese.

Il Future Film Festival raggiungerà la sua 15esima edizione, tingendosi quindi di nero, il colore di un esserino tutto speciale ed unico, simbolo di un'Italia che era e che guardano in tanti con nostalgia. Il pulcino piccolo e nero del Carosello si distingueva per quella sottile espressione dolce e un po' tragica, ben marcata sin dalle sue prime apparizioni. La stessa madre non lo aveva più riconosciuto dopo una sfortunata caduta nel fango che ha cambiato radicalmente il suo aspetto fisico. Il personaggio, inoltre, è stato per diverso tempo lo sponsor del detersivo Ava (come lava!), prodotto in grado di restituirgli il colore naturale e renderlo nuovamente felice! Ricordiamo che la voce italiana che lo ha reso famoso è stata quella di Ignazio Colnaghi.

via | La Stampa

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.