Trinity War, la Dc Comics a luglio scatenerà una nuova guerrà

Il nome "Trinity" è da tempo ormai legato alla Dc Comics che lo ha spesso utilizzato per avvicinare i suoi eroi più rappresentativi (Batman, Superman e Wonder Woman).

dc comics

Dopo il reboot si parlerà ancora di "trinità", visto che sta per partire una nuova saga intitolata proprio Trinity War. Ci verrà proposto un crossover che prenderà il via ufficialmente durante l'estate. La prima uscita è prevista a luglio e coinvolgerà una moltitudine di personaggi. La casa editrice ha promesso una storia emozionante e caotica, dove vedremo addirittura un supereroe morire, mentre uno strano oggetto sconvolgerà la vita sulla Terra. In quest'occasione la "Trinità del peccato" (Trinity of Sin) sarà composta da Question, da Pandora e dallo Straniero Fantasma. Le loro vicende finiranno per trascinare al centro dell'evento tutte le principali squadre di eroi, ovvero la Justice League, la Justice League of America e la Justice League Dark.

Non è tutto, visto che questa Trinity War sarà solo il primo atto di un maxi evento che verrà svelato in seguito e che farà tremare tutto l'universo della Dc. Nel frattempo la casa editrice ha confermato quali sono gli autori che si interesseranno della guerra della Trinità: su Justice League ci saranno Geoff Johns e Ivan Reis; Justice League of America sarà scritta dallo stesso Johns che verrà accostato da Jeff Lemire e Doug Mahnke; Justice League Dark sarà realizzata da Lemire e Mikel Janin. Il tutto si consumerà nell'arco di due mesi, quindi, facendo un po' di calcoli, Trinity War sarà scomposta in ben sei albi delle testa già citate.

Quale supereroe morirà nei primi episodi? Probabilmente non un attore principale, ma sicuramente qualcuno che in qualche modo sconvolgerà l'esistenza dei tre team. Sarà un grande spettacolo che coinvolgerà supereroi come Superman, Batman, Wonder Woman, Green Arrow, Constantine, Zatanna, Shazam, Atom, Element Woman, Frankenstein e tanti altri.

via | Newsarama

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.