Saga, il numero #12 è stato censurato dalla Apple!

Che Saga di Brian K. Vaughan e Fiona Staples sia un fumetto dai contenuti decisamente maturi era più che evidente, ma con il numero #12 del loro prodotto, autore e disegnatrice sono riusciti nell'arduo compito di farsi censurare da qualsiasi piattaforma di distribuzione fumettistica presente su iOS!

Ma qual è stata la scena che ha scatenato le ire di chi è preposto al controllo dei contenuti all'interno delle piattaforme Apple? Evitando troppi spoiler che potrebbero rovinarvi la lettura di questo splendido fumetto, riassumo il fattaccio in breve dicendovi che, in un paio di tavole, appaiono delle esplicite e ben disegnate scene di sesso omosessuale. Scene propedeutiche al fumetto stesso, ma che sono risultate decisamente troppo "hot" per il comitato di vigilanza e controllo dei contenuti Apple. E secondo voi, come ha reagito il buon Vaughan a questa notizia? Andiamo a leggere alcuni estratti della lettera che questo ha diramato per chiarire la sua posizione in merito alla vicenda...

Vaughan è stato abbastanza polemico e, a parte scusarsi con i fan per l'increscioso evento, l'autore ha subito difeso il suo lavoro e quello della Staples dicendo che:

    "As has hopefully been clear from the first page of our first issue, SAGA is a series for the proverbial "mature reader." Unfortunately, because of two postage stamp-sized images of gay sex, Apple is banning tomorrow's SAGA #12 from being sold through any iOS apps. This is a drag, especially because our book has featured what I would consider much more graphic imagery in the past, but there you go. Fiona and I could always edit the images in question, but everything we put into the book is there to advance our story, not (just) to shock or titillate, so we're not changing shit."

Vaughan ha messo subito le cose in chiaro dicendo sin dall'inizio che Saga è un fumetto dai contenuti "mature", lasciando supporre che il lettore che si approccia al prodotto sa perfettamente che in questo vi troverà situazioni ed eventi che non sono adatti ad un pubblico di minorenni. E la scelta di Apple di vietare la vendita del prodotto su qualsiasi piattaforma è stata considerata dall'autore come un freno alla creatività sua e della Staples che, seguendo la loro personalissima tabella di marcia, hanno inserito quelle immagini proprio per descrivere al meglio una determinata situazione. Onde evitare che i fan del fumetto possano rimanerne senza, Vaughan suggerisce ai lettori alcune alternative, come comprare una copia fisica del fumetto o, paradossalmente, provare ad acquistare il fumetto dall'Apple iBookstore che, a detta dell'autore, contiene molto materiale decisamente "sopra le righe"!

Ma a quanto pare, anche lo staff di ComiXology non vuole piegarsi a questo tipo di censura e, piuttosto che distribuire il numero #12 di Saga direttamente dall'app, questi hanno deciso di rendere disponibile il download direttamente dal loro sito ufficiale.

via | Comic Book Resources

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.