Finiscono Ken il guerriero – Le origini del Mito di Tetsuo Hara e My Girl di Mizu Sahara

Souten no Ken

Contrariamente a Angel Heart di Tsukasa Hojo, né Ken il guerriero – Le origini del Mito, né My Girl sopravvivono alla chiusura di Weekly Comic Bunch di Shinchosha/ Coamix.

Se infatti per il sequel alternativo di City Hunter l'autore ha assicurato per tempo ai lettori che la serie non sarebbe stata chiusa con la fine delle pubblicazioni del magazine, annunciandone per contro una seconda stagione, le ultime info non lasciano speranze per i titoli di Tetsuo Hara e Mizu Sahara. Soten no Ken si concluderà il 27 agosto sull'ultimo numero della rivista, portando il manga a un totale di ventidue o ventitré volumi, mentre già la settimana prima, su Comic Bunch 38, avrà fine anche l'opera di Mizu Sahara, il cui 5° e ultimo tankobon sarà pubblicato in autunno.

Ideato dopo circa vent’anni dall’originale da Buronson e Hara, Ken il guerriero – Le origini del Mito, edito in Italia da Planet Manga, ripropone nel nuovo secolo il mondo della scuola di Hokuto nei decenni che precedettero la grande guerra nucleare che, come raccontato in Ken il guerriero, avrebbe sconvolto il pianeta alla fine degli anni Novanta. Souten no Ken (titolo originale), infatti, inizia negli anni Trenta e ha come protagonista un altro Kenshiro, parente del primo e anch’egli sommo maestro dell’arte marziale di Hokuto.

My Girl

Proposto invece in Italia da JPop, My Girl racconta di Masamune, sedicenne appena entrato al liceo che conosce Yoko, una ragazza di quattro anni più grande. Dopo un’intensa storia d’amore, Yoko decide improvvisamente di andare a studiare all’estero e troncare la relazione. Il ragazzo, però, non riesce a dimenticarla e ogni giorno le scrive, sperando di recuperare il loro rapporto, ma nonostante le numerose lettere, non ottiene mai una risposta. Anche dopo cinque anni Masamune continua a tormentarsi per lei, quando viene a sapere della sua morte in seguito a un incidente. Al funerale il ragazzo apprende un’altra sconvolgente notizia: Yoko aveva una bambina di cinque anni, frutto del loro amore. Per Masamune comincia quindi una nuova vita a fianco di Koharu, una figlia che dovrà imparare a conoscere e accudire, e che gli farà scoprire il passato, le ragioni e i sentimenti dell’amata ormai scomparsa.

Coamix aveva iniziato la pubblicazione di Comic Bunch nel 2001 con una prima tiratura di 700.000 copie a volume, perdendo rapidamente lettori fino a crollare sotto le 140.000 copie in questo anno. Il seinen magazine ha ospitato, tra gli altri, i vari spin-off di Hokuto no Ken, Brave Story di Yoichiro Ono, Attack! di Tsukasa Oshima, Concierge di Hideyuki Ishizeki e lo spin-off di Keiji il Magnifico, Gifu dodo!! Naoe Kanetsugu ~Maeda Keiji tsuki-gatari~.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

5 commenti Aggiorna
Ordina: