Naruto, spoiler capitolo 627

Seppur con un lieve ritardo, ecco gli spoiler del nuovo capitolo di Naruto! Masashi Kishimoto ha riservato per noi un colpo di scena abbastanza particolare che, sono sicuro, farà storcere il naso a molti lettori!

Noi, come sempre, ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese di Naruto, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il link di rimando al capitolo 626 e le prime indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 627.

Riassunto e spoiler del capitolo 626 (link)

Spoiler capitolo 627:

Ora, dopo aver sentito il lungo racconto di Hashirama, Sasuke deve comunicare a tutti cosa ha intenzione di fare da ora in poi e, ripetendo tra se quanto detto dal Primo Hokage sugli shinobi (ovvero che sono persone che "compiono scelte impossibili per realizzare i loro sogni"), il ragazzo sembra ancora pensieroso sul dafarsi. Hashirama interviene dicendo a Sasuke che costruire un villaggio da zero era il suo sogno, mentre il sogno del suo amico Madara era diverso dal suo...ed entrambi hanno scelto di proseguire per le loro strade. Ma c'è qualcosa che Hashirama non ha capito e che Orochimaru ha solo accennato: perché Madara è resuscitato? Com'è accaduto? E cosa vuole fare adesso?

Sasuke spiega brevemente ad Hashirama il piano di Madara che, con lo Tsukuyomi infinito, vorrebbe controllare tutto il mondo assoggettandolo al suo volere. E, riflettendo proprio sul piano di Madara, Sasuke declama ad alta voce che tutto quello che suo fratello, il fratello di Madara e lo stesso Hashirama hanno tentato di proteggere per tutto l'arco della loro vita...beh, andrebbe totalmente distrutto, rendendo vani gli sforzi di tutte quelle persone che hanno lottato per il bene del villaggio. Sasuke dice ad Hashirama che Itachi ha ereditato appieno la Volontà del Fuoco che il Primo Hokage ha tentato di infondere agli abitanti di Konoha e, nonostante suo fratello non abbia avuto modo di poter ascoltare quello che lui ha sentito, ha sacrificato la sua stessa vita per quell'ideale. E, dopo aver sentito tutta la storia dalla bocca di Hashirama, Sasuke considera ironico il fatto che sia stato proprio un Uchiha a condividere l'ideale di pace del Primo Hokage. Tobirama interviene, dicendo che anche altri Uchiha venuti prima di Itachi condividevano quel sogno e quegli ideali, citando qui il suo compagno d'armi e di squadra Kagami Uchiha. Sasuke risponde a Tobirama dicendogli che ha avuto come l'impressione che lui odiasse gli Uchiha, e il Secondo Hokage risponde dicendo "quasi": lui reputava che il clan in se poteva costituire una minaccia per la pace di Konoha, ma quando un Uchiha decideva di abbandonare il clan per perseguire la Volontà del Fuoco, questi erano in assoluto i membri più leali su cui si potesse contare. Tobirama sapeva che Hashirama voleva che il clan dei Senju e quello degli Uchiha potessero condividere gli stessi ideali riuscendo a diventare una sola entità, ma l'ingenuità di suo fratello e lo scetticismo di Madara erano due belle spine nel fianco a quel progetto utopistico che il Primo Hokage voleva realizzare. Per questo, quand'è toccato a lui essere un Hokage di Konoha, Tobirama ha provato a fare da mediatore tra gli Uchiha e i Senju, provando a capire se c'erano soluzioni alternative a questa convivenza forzata...

Interviene Sarutobi che, ricordandosi di Shisui Uchiha (figlio di Kagami Uchiha), dice a Sasuke che quel ragazzo era il miglior amico di Itachi. Il Terzo Hokage cambia subito argomento, dicendo che lui ha ereditato la Volontà del Fuoco dal primo anche se, nel suo periodo da Hokage, è stato fin troppo compassionevole e premuroso. Sarutobi pensa che è per colpa sua se Danzou ha avuto carta bianca per ordire e realizzare le sue più torbide macchinazioni e Sasuke, che si è scontrato proprio con quella persona, dice al Terzo Hokage d'aver capito che quell'uomo aveva davvero a cuore il bene del villaggio...anche se a modo suo! Ma Sarutobi pensa che sia colpa sua se alcune delle situazioni accadute sino ad oggi sono state possibili e il Quarto Hokage, ammonendolo, dice al Terzo Hokage che le sue scelte non sono state poi così disastrose, e che lui ha sempre operato per il bene del Villaggio. Minato, dal canto suo, sa perfettamente d'esser stato un Hokage di breve durata, come sa perfettamente d'aver deluso le aspettative di Orochimaru e di tutti gli altri. A quanto pare, il Sennin era in lista per diventare il Quarto Hokage, e Orochimaru coglie l'occasione per rinfacciare al terzo la sua decisione! Un'altra cosa che spiace a Minato e l'esser stato assente durante l'insurrezione degli Uchiha, perché avrebbe gestito la cosa in maniera molto diversa...

A questo punto tocca a Sasuke: cosa deciderà di fare il giovane Uchiha? Schiacciare il villaggio o difenderlo? Sasuke ci pensa un po' e, ricordandosi tutte le parole di Itachi (comprese le ultime dichiarazioni del fratello prima che questo tornasse nel mondo dei morti), il ragazzo dichiara di voler proteggere Konoha per preservare la memoria di Itachi e degli Uchiha che sono morti per il villaggio! Hashirama sorride e, immediatamente, il Primo Hokage dice al fratello di preparare per tutti il teletrasporto. Ma Tobirama è ancora sotto il controllo di Orochimaru e, rivolgendosi tutti a lui, gli Hokage chiedono a questo che intenzioni ha: vuole ancora distruggere il villaggio o seguirà Sasuke? Orochimaru risponde dicendo che non ha dubbi e che seguirà Sasuke e anche Juugo, interrogato da uno spaventato Suigetsu (che vorrebbe tanto filarsela alla prima occasione utile), dice di voler seguire il giovane Uchiha. Liberati gli Hokage, Tobirama teletrasporta tutti a Konoha dove Suigetsu, trovato un varco, prova a fuggire senza farsi vedere dagli altri. Ma il ragazzo viene fermato da una furiosa quanto confusa Karin che, dopo aver pestato a sangue il povero Suigetsu, si rivolge a Sasuke dicendogli che ha sentito il suo chakra sin da quando hanno messo piede al villaggio. Karin è furiosa con Sasuke che, come ricorderete, non ha esitato a tradire la ragazza per i suoi scopi...ma è bastato che il ragazzo le dicesse semplicemente "scusa" per far sciogliere Karin, che lo perdona quasi immediatamente!

Ormai questa bizzarra squadra si è formata ma Sarutobi, ancora dubbioso circa le vere intenzioni di Orochimaru, chiede al Sennin se è davvero sicuro di non voler più distruggere il Villaggio della Foglia. Questo risponde dicendo che, quand'era nel corpo di Kabuto, ha capito quanto fosse inutile "emularsi" e, vedendo Sasuke, Orochimaru è convinto che questo potrà fare grandi cose e, per il momento, vuole semplicemente osservarlo. Hashirama cerca di motivare gli Hokage dicendogli che è giunto il momento di salire sulla rupe per vegliare ancora una volta sul villaggio e, posizionandosi ognuno sulla rispettiva statua, i quattro Kage di Konoha sono di nuovo pronti a fare il loro dovere!

Spoiler capitolo 627 di Naruto
Spoiler capitolo 627 di Naruto
Spoiler capitolo 627 di Naruto
Spoiler capitolo 627 di Naruto
Spoiler capitolo 627 di Naruto
Spoiler capitolo 627 di Naruto
Spoiler capitolo 627 di Naruto
Spoiler capitolo 627 di Naruto
Spoiler capitolo 627 di Naruto

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.