Snak Time - X-men DeLuxe 184

x-men

Warren Ellis sulle testate mutanti l'ho sempre considerato inutile. Sarà sempre così?

Lui insiste a sceneggiare serie con protagonisti X-Men di ogni genere, ma in tutti i suoi tentativi non è mai riuscito a lasciare un segno decisivo. Le sue sono storie che sembrano isolate, come fossero di qualche universo parallelo e molto spesso vengono dimenticate dai lettori. Gli Stupefacenti X-Men non sono mediocri; di fondo c'è anche un buon lavoro di Phil Jimenez (disegni) e la trama non è superficiale. Nuove sentinelle e soprattutto una Bestia nel ruolo di grande protagonista. Ellis ha ritrovato se stesso anche in casa Marvel?

Tra le altre storie incluse nel n.184 di X-Men Deluxe non passa inosservata quella dei New Mutants (by Zeb Wells & Diogenes Neves). Ha fatto, infatti, il suo grande ritorno quel mutante conosciuto come Legione. Personaggio importantissimo, che ha segnato l'Universo Marvel quando, per un mezzo capriccio, ha dato il via all'Era di Apocalisse, cambiando il presente conosciuto. Legione, ovvero David Haller, è il figlio instabile del Professore X. E' un essere dal grande potere e dalla mente "invasa" da quella di altri soggetti. In poche parole: un pericolo ambulante! Ne vedremo delle belle...

Caratteristiche albo: X-MEN DELUXE 184 - STUPEFACENTI X-MEN, NUOVI MUTANTI - 17x26, B., 96 pp., col.
MARVEL ITALIA - Disponibile dal 15/07/2010 - prezzo: € 3.80.

Voto: 6.

Presentazione albo ufficiale:

Secondo appuntamento sia con gli Stupefacenti X-Men di Warren Ellis & Phil Jimenez (alle prese con nuove, straordinarie Sentinelle), che con i nuovi New Mutants allestiti da Zeb Wells & Diogenes Neves che riportano in scena uno dei mutanti più pericolosi mai visti sulla Terra. Inoltre: il ritorno di Shatterstar scuote X-Factor, mentre quel che resta di X-Force riapproda nel presente per portare a termine la missione lasciata in sospeso prima della minisaga Messiah War.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.