Future Film Festival in difficoltà – L'edizione 2011 posticipata ad aprile

Future Film Festival logo

Da Bologna lanciano l'allarme professori universitari, storici dell'arte, attori, scrittori, illustratori, cartoonist, grafici, artisti e registi capitanati da Luca Della Casa, dal 1998 Asian Coordinator del Future Film Festival: dopo dodici anni l'unica manifestazione italiana dedicata all'animazione e agli effetti speciali rischia la chiusura per scarsità di contribuiti! In sostanza, denuncia il gruppo "SALVIAMO IL FUTURE FILM FESTIVAL DI BOLOGNA", nato su Facebook e amministrato dallo scrittore e curatore di mostre Ivan Giovannucci, mancano sponsor e "mecenati" che vedano nella cultura, di qualunque tipo, un valore da tramandare.

Dieci sono i buoni motivi per salvare il festival, anzi 10 + 1:

1) Grazie al Future, Bologna è diventata il punto di riferimento per chi lavora nell’animazione;
2) Il pubblico ha premiato il Future, che piace ai bambini e agli adulti;
3) Il Future ha aiutato a crescere e a valorizzare le case di produzione di cartoon dell’Emilia-Romagna;
4) Il Future ha proiettato l’anteprima italiana della trilogia de Il signore degli anelli;
5) Il Future ha portato gli effetti speciali a Bologna;
6) La Pixar, la Walt Disney, la Dreamworks, la Aardman, la Industrial Light & Magic di George Lucas e le migliori società di produzione del mondo ogni anno sbarcano in città;
7) Sono atterrati a Bologna, tra gli altri, i premi Oscar Joe Letteri di Avatar, Ralph Eggleston di Alla ricerca di Nemo, Richard Taylor de Il signore degli anelli, il regista Terry Gilliam di Monty Python, Brazil, Paura e Delirio a Las Vegas con Johnny Depp;
8) La critica cinematografica vuole molto bene al Future;
9) Per 6 giorni Bologna apre le porte a 30 mila spettatori;
10) In una città antica come Bologna il nuovo ci sta bene;
11) Il Future è fatto per passione, ed è stato molto contagioso.

L'ultima edizione della kermesse, la dodicesima, svoltasi dal 26 al 31 gennaio 2010 presso il Teatro Duse e Palazzo Re Enzo, ha visto la partecipazione, come sempre, di moltissime persone, circa 30000 visitatori, oltre 250 giornalisti nazionali ed internazionali accreditati, 280 accreditati culturali e oltre 350 professionisti provenienti da tutta l’Italia. Tra proiezioni e incontri sono stati 120 gli appuntamenti, 21 i lungometraggi in anteprima italiana ed europea in concorso e fuori concorso, 120 i corti in lizza nella sezione Future Film Short – Premio del Pubblico Groupama e Premio della Giuria – Provincia di Bologna.

Tra i film nipponici in anteprima erano in concorso, per esempio, First Squad: The Moment of Truth di Yoshiharu Ashino e Studio 4°C, Oblivion Island: Haruka and the Magic Mirror di Shinsuke Sato e Production I.G, King of Thorn di Kazuyoshi Katayama e Sunrise, e Mai Mai Miracle di Sunao Katabuchi e Madhouse. Tra quelli fuori competizione, il live-action 20th Century Boys: Chapter Two – The Last Hope di Yukihiko Tsutsumi, Yona Yona Penguin di Rintaro e il lungometraggio d'animazione Eureka Seven –good Night, sleep tight, young lovers– di Tomoli Kyoda, per citare alcuni titoli cari agli appassionati d’animazione (e non) giapponese.

Avatar

Uno degli eventi speciali più importanti della scorsa edizione, inoltre, è stato il “Keynote Speech”, affidato a Joe Letteri, Senior Visual Effects Supervisor di Avatar, che ha presentato in anteprima mondiale il making-of dell’ultimo spettacolare film di James Cameron. Nonostante questo, il 2010 “è stato un anno davvero difficile, che abbiamo deciso di trasformare in una opportunità per crescere”, hanno spiegato i direttori del Future Film Festival, Giulietta Fara e Oscar Cosulich, che assieme all'allarme finanziamenti hanno anche presentato il rischio che la manifestazione traslocasse in altra sede.

L'edizione 2011 del festival si terrà comunque a Bologna, dal 14 al 17 ad aprile, e non più a gennaio come negli anni passati, hanno reso noto questi giorni gli organizzatori in una conferenza stampa durante la Mostra del Cinema di Venezia.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: