Providence, Alan Moore al lavoro sul seguito di Neonomicon

Alan Moore non si è dimenticato affatto di Lovecraft.

providence

Dopo aver pubblicato quel bellissimo graphic novel chiamato Neonomicon (un prodotto non adatto a tutti e consigliato a chi è in grado di tollerare storie violente, caratterizzate da scene di sesso estremo), ha deciso di prendere in considerazione ancora una volta le opere di Lovercraft per dare un sequel al suo fumetto: Providence. Il geniale sceneggiatore ha in mente di realizzare una nuova miniserie di dieci numeri, così da completare quel percorso intrapreso con Neonomicon. Pertanto, ha rilasciato al suo pubblico alcune indiscrezioni per chiarire i perché di questa sua ennesima sfida artistica. Moore ha dichiarato che questo sequel servirà a rispondere a tutte quelle domande che ha generato in Neonomicon e che, molto probabilmente, in pochi hanno preso in considerazione.

Così facendo offrirà una visione rinnovata e globale dell’universo di Lovecraft, una visione nata attraverso uno studio certosino di tutte le sue opere, compresi poemi, lettere ed anche la biografia. Moore ha sottolineato che il lavoro che sta svolgendo per questo nuovo fumetto è la ricerca più dettagliata che abbia mai fatto dai tempi di From Hell (sta facendo ricerche sulla ocietà americana del 1919 e sulla cultura gay). Ci sta mettendo grande impegno, proprio perché Providence gli ricorda i suoi primi lavori ed è da troppo tempo che non realizza un'opera horror di narrativa gotica americana.

Cosa ancora più importante, Moore assicura che Providence avrà una premessa simile a quella di Watchmen, ma che possiamo rileggere in maniera del tutto diversa: come sarebbero in un mondo reale i personaggi, i mostri ed i luoghi immaginati da Lovecraft?

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.