Keanu Reeves e Cowboy Bebop live-action: "non ne ho saputo più nulla"

Reeves-SpikeL'attore di Matrix è stato intervistato lunedì sul sito di Collider a proposito del suo nuovo film Henry’s Crime, mostrato in anteprima all'International Film Festival di Toronto, e ha speso due parole anche a proposito dell'annunciato live-action su Cowboy Bebop.

Alla domanda sull'adattamento cinematografico dell'anime sci-fi in 26 episodi diretto da Shinichiro Watanabe, il pagatissimo attore canadese ha risposto: “Non ne ho più saputo nulla. Mi hanno detto che lo script era quello di un progetto troppo costoso da realizzare. Non so se lo faranno... costerebbe qualcosa come mezzo miliardo di dollari. Perciò non so quale sia la situazione ora”.

Le voci sul progetto della 20th Century Fox, già responsabile del criticatissimo Dragonball Evolution, si diffondono alla fine di luglio 2008 sollevando clamore soprattutto per il ventilato – e poi confermato – coinvolgimento di Keanu Reeves. A Sunrise, studio produttore dell'anime, e 3Arts Entertainment, era infatti associato anche Erwin Stoff, produttore cinematografico americano e manager di Reeves, con cui ha lavorato a stretto contatto in Matrix e A Scanner Darkly.

Cowboy Bebop

I due avevano subito sottolineato la volontà di rimanere fedeli all’originale: “Abbiamo ottenuto i diritti e abbiamo uno sceneggiatore che sta mettendo insieme una prima stesura della storia. Si pensa di incentrare il film su una droga sviluppata dai militari in grado di amplificare temporaneamente i sensi e i riflessi. Stiamo attingendo dalla storia del Red Eye, la parte iniziale della serie”. A rassicurare ulteriormente i fan si era poi aggiunta una clausola contrattuale imposta da Sunrise per concludere la difficile trattativa, che in silenzio andava avanti già da due anni e per la quale l'attore si era molto adoperato in prima persona. Reeves si era già recato più volte in Giappone per incontrare il presidente della compagnia, Kenji Uchida, e assicurare il suo interesse per la produzione. Sunrise ha preteso di verificare la qualità del film e riservarsi la possibilità di non accettare l'adattamento. Alla fine, lo script di Peter Craig è stato talmente accurato e di alta qualità che 20th Century Fox ne ha chiesto una riscrittura per ridurne i costi.

Nella serie originale, Spike Spiegel, un cowboy dello spazio, viaggia con i suoi compagni, Jet Black, Faye Valentine, Edward e il cane Ein, attraverso il sistema solare a caccia di taglie, per sopravvivere in un mondo combinato tra passato, presente e futuro. Un futuro molto remoto che ha però in sé uno spaccato della società attuale e un passato sapore anni 30. Tutti hanno alle spalle un passato di mistero che periodicamente riaffiora pungente fra travagliati amori e difficili passioni. L'anime è andato in onda per la prima volta in Giappone nel 1998 su TV Tokyo in edizione censurata e successivamente è stato replicato integralmente sul canale satellitare WOWOW. In Italia la serie, curata dalla defunta Dynamic Italia, è stata trasmessa su MTV nello spazio dell’Anime Night, mentre il manga, raccolto in 3 volumi, è pubblicato da Dynit che, da fine luglio, ripropone anche l’anime nei due eleganti box DVD della Ultimate Edition. Cowboy Bebop è già sbarcato sul grande schermo in versione animata nel 2001, con il film prodotto da Studio Bones e diretto da Watanabe su soggetto di Hajime Yatate.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

2 commenti Aggiorna
Ordina: