Tex, sui numeri di maggio e giugno 2013 il ritorno del grande Claudio Nizzi

Tex non ha bisogno di grandi pubblicità: è la testata più richiesta della Bonelli.

bonelli

Raramente la sua casa editrice si ricorda di offrire maggiore visibilità alle sue storie inedite, preferendo cullare altri eroi che non raggiungeranno mai gli straordinari dati di vendita del ranger. Fatto sta che, un po' a sorpresa, sul portale ufficiale Bonelli è comparso un invito ad acquistare i numeri di Tex di maggio e giugno poiché avrebbero qualcosa di speciale!

Infatti, gli albi intitolati “L’oro dei monti San Juan” e "I volontari di Hermann" rappresentano la prima storia della serie regolare disegnata da Lucio Filippucci (cliccate qui per vedere alcune tavole in anteprima tratte dal numero 631). Questo racconto western è stato affidato ad un artista che ha convinto tutti esordendo nel Texone n.22, “Seminoles” (testi di Gino D’Antonio). Leggiamo in questa presentazione:

Filippucci ha fatto autenticamente suo il West classico e, nelle sue ariose e dinamiche vignette, si respira l’aria della Frontiera, con un Tex e un Carson davvero sicuri di loro e carismatici come il cielo comanda.

La specialità di queste storie non si limita al disegnatore, visto che dopo una lunga assenza è ritornato a sceneggiare Claudio Nizzi, uno scrittore che ha già dato tanto al personaggio (ricordiamo che può essere considerato il vero sostituto di Gianluigi Bonelli), avendo nella sua carriera realizzato già circa trentamila pagine di Tex in oltre trent'anni. Nizzi può essere considerato senza paura alcuna un secondo papà del mitico eroe Bonelli.

Claudio Nizzi (“Fuga da Anderville”, “L’uomo senza passato”, “Furia rossa”, “L’uomo con la frusta”, “La Tigre Nera”) potrà ancora una volta emozionare il suo pubblico con una storia doppia che suggerirà il vero sapore di West, un'avventura ambientata tra selvagge montagne innevate, cavalcate senza respiro, e dove conoscerete fiere tribù indiane che lottano quotidianamente per difendersi da potenti privi di scrupoli ed arroganti.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.