Spoiler capitolo 421 di Bleach

Spoiler capitolo 421 di Bleach

Capitolo molto interessante questo di Bleach! Gli scontri e i colpi di scena si susseguono a un buon ritmo e, a quanto pare, ora si potrebbero davvero aprire nuovi scenari per questo bellissimo quanto "controverso" manga! Ovviamente ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese del manga, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il riassunto del capitolo 420 e gli spoiler (confermati e con immagini) del capitolo 421.

Riassunto capitolo 419:

Aizen si è ulteriormente trasformato ed Ichigo, che non sembra per niente sorpreso ne particolarmente "attratto" dal nuovo potere acquisito dal nemico, decide che è giunto il momento di mostrare all'ex-shinigami la "famosa" Getsuga Tenshou Finale! E così, mentre il ragazzo si prepara ad eseguire la sua prossima mossa, Aizen lo guarda sbigottito chiedendosi il "perché" del nuovo aspetto di Ichigo...

Parte un flashback che ci mostra Ichigo alle prese con la fusione tra Tensa Zangetsu e il suo "lato oscuro" (che per comodità chiameremo la "creatura") e, nonostante il combattimento tra i due veda in vantaggio la "creatura", il ragazzo non si arrende e chiede nuovamente all'avversario di insegnargli la Getsuga Tenshou Finale. Ovviamente la "creatura" non vuole sentirne neanche parlare e, ricordando al Ichigo che non ha nessuna voglia di insegnargliela, si getta nuovamente all'attacco. Ma Ichigo si accorge che qualcosa "non torna": come mai la "creatura", essendo molto più forte di lui, non l'ha "steso" subito? Perché sta prolungando così tanto il combattimento? E soprattutto...perché la spada del suo avversario emana così tanta "tristezza"?

Tra i due avviene l'ennesimo scambio di colpi ma, poco prima che la "creatura" possa raggiungerlo con un affondo, Ichigo lascia la spada e si fa "infilzare" di sua spontanea volontà! La "creatura", seppur sorpresa, porta comunque a compimento l'attacco e, con la spada ancora nel petto di Ichigo, questa inizia a parlare dicendo al ragazzo che "l'accettazione" della spada non vuol dire necessariamente che egli abbia imparato la Getsuga Tenshou Finale. Ichigo gli risponde dicendo che, seppur trafitto, non sente alcun dolore e la "creatura", piangendo, rivela al ragazzo che la spada è parte di se e che, avendola accettata, questa non potrà mai fargli del male. Ichigo chiede alla "creatura" il motivo del suo pianto e questa, abbassando la testa, risponde ricordandogli le parole che si sono detti poco prima che il combattimento avesse avuto inizio: le cose che loro vogliono proteggere sono diverse...e Tensa Zangetsu vuole proteggere Ichigo!

Ichigo, alla sua maniera, chiede all'avversario "cosa diavolo sta dicendo" e la "creatura", rivelandogli che l'essenza della Getsuga Tenshou Finale gli è stata trasmessa dalla spada, ritrae la lama dal suo corpo e gli dice che, per eseguirla correttamente, egli dovrà diventare...

Si torna al combattimento tra Aizen ed Ichigo e questo, terminando quanto detto dalla "creatura" nel flasback, rivela all'avversario che per eseguire la Getsuga Tenshou Finale egli deve diventare...Getsuga stesso! Ed effettivamente Ichigo è cambiato: i suoi capelli arancioni sono diventati lunghi e neri e, al posto della classica "tenuta" del bankai, il ragazzo indossa una lunga tunica nera che sembra formata dall'energia derivata da questa tecnica. Ichigo spiega ad Aizen che, eseguendo questa tecnica, egli ha completamente perso i suoi poteri da shinigami e il nemico, guardandolo, continua a non percepire nessuna reiatsu...quindi, a ragion veduta, Ichigo sta dicendo la verità! Ma ad Aizen qualcosa non torna: come ha fatto un essere "bidimensionale" come Ichigo ad evolversi e ad "interferire" con un essere "tridimensionale" come lui che, per evitare "interferenze" con gli shinigami, dovrebbe abbassare di proposito il suo livello? La risposta più plausibile che Aizen si sa dare è una sola...Ichigo si trova, adesso, in una dimensione molto più alta della sua!

Infuriato, Aizen urla tutto il suo disappunto ad Ichigo: per lui il fatto che un "misero umano" sia riuscito a superarlo è un'onta troppo grande! Ma Ichigo/Getsuga non si lascia intimidire e, pronunciando la parola "Mugetsu", fa comparire la sua spada rilasciando, su Aizen, una fortissima e minacciosa aura nera...

Spoiler capitolo 421:

Ichigo/Getsuga ha finalmente eseguito il terribile colpo che gli è costato la perdita dei suoi poteri come shinigami ed Aizen, che nulla ha potuto contro la potenza del Getsuga Tenshou Finale, sembra quasi sparito nel nulla...

Ichigo sta pian piano tornando alle sue fattezze originali e, proprio vicino a lui, Aizen (che è tornato a una forma molto simile a quella vista quando è arrivato per la prima volta alla "vera" Karakura Town) è riverso per terra nel tentativo disperato di rigenerarsi. Ed effettivamente, seppur molto debilitato, Aizen riesce a curare la maggior parte delle ferite procurate dal Getsuga Tenshou Finale e, quando ormai Ichigo ha completamente perso lo "stato" di Getsuga, il nemico si alza in piedi dimostrando di non essere ancora KO!

Aizen nota che la sua Zampakuto sta scomparendo e, a detta dell'ex-shinigami, questo è un messaggio da parte dell'Hougyoku: egli non ha bisogno di una spada per sconfiggere gli avversari perché, adesso, sta per trasformarsi in qualcosa di più potente! Aizen dice ad Ichigo che ha perso ma, quando tutto sembra volgere al peggio per il nostro eroe, una specie di "lancia" di luce si apre nel petto del nemico!

Aizen capisce che questo è un Kidou e, mentre Ichigo non riesce a comprendere quanto sta succedendo, proprio alle spalle del nemico appare Urahara! L'ex-capitano del Gotei 13 spiega ad Aizen che finalmente il suo Kidou "si è attivato" e, indispettito, il nemico chiede ad Urahara quando ha eseguito la magia. Questo risponde dicendogli che ha eseguito questa tecnica nel momento in cui Aizen stava per effettuare l'ennesima trasformazione nascondendolo, furbescamente, in un altro Kidou. Urahara spiega anche che questo Kidou altro non è che una tecnica "sigillante" che permetterà, se tutto funzionerà al meglio, di intrappolare Aizen e l'Hougyoku per sempre...

Aizen dice ad Urahara che questa tecnica è inutile perché l'Hougyoku, ora, ha deciso che è giunta l'ora che egli si elevi ad un gradino ancora più alto della scala evolutiva. Ma non fa neanche in tempo a finire la frase che, improvvisamente, il suo corpo ritorna alle fattezze di quand'era una shinigami! Aizen non capisce ed Urahara, freddo ma risoluto, spiega al nemico cosa sta succedendo: l'Hougyoku non lo riconosce più come padrone ed ora, dopo avergli donato tanto potere, se lo sta riprendendo poco alla volta!

Aizen sta subendo gli effetti della "mutazione" dell'Hougyoku e del sigillo di Urahara e, infuriato, il nemico chiede a Kitsune come mai un uomo della sua intelligenza si piega "a quella cosa". Urahara, sorpreso, dice ad Aizen che lo "spirito reale" è la colonna portante del mondo ma il nemico, infuriato più che mai, risponde dicendo che solo i "perdenti" possono piegarsi al volere di "quella cosa" (si riferisce sempre allo "spirito reale")...

Ma Aizen ormai è spacciato e, mentre sta per proferire le sue ultime parole, la tecnica di Urahara lo "sigilla" in una specie di bastone a nove punte...

Spoiler capitolo 421 di Bleach
Spoiler capitolo 421 di Bleach
Spoiler capitolo 421 di Bleach

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

2 commenti Aggiorna
Ordina: