Spartacus. L'eroe della libertà, un fumetto storico di Fantauzzi James

Torniamo un po' indietro nel tempo per scoprire un'opera creata per farci conoscere dettagliatamente un personaggio storico di grande prestigio.

spartacus

Spartacus. L'eroe della libertà. La vera storia del gladiatore che sfidò l'impero è il lungo titolo di un volume pubblicato circa un anno fa e che ha portato sotto i riflettori il gladiatore più famoso del mondo. L'autore del graphic novel (euro 8,50 per 190 pagine illustrate) è Fantauzzi James, il quale ha preso in considerazione Spartaco ed ha invitato i lettori a partecipare ad un vero e proprio viaggio grafico sulla sua vita, dalla nascita alla morte avvenuta in Campania nell’alta Valle del Sele. Chi è veramente questo schiavo che sfidò l’impero romano, ma che trovò in Crasso il generale dell’urbe che pose fine alla sua incredibile impresa durata 3 anni? Il fumetto in questione offre risposte chiare ed attendibili, poiché l'autore si è basato esclusivamente sulle fonti storiche che hanno descritto le gesta del “l’eroe della libertà”, senza schiacciare con la fantasia la verità storica.

Per questo Spartacus. L'eroe della libertà ha un sapore particolare, riuscendo ad offrire una visione reale di quel mito diventato simbolo senza tempo della lotta di liberazione. In giro non esistono molte opere del genere, lavori che fondono il fumetto a vere e proprie lezioni di storia, tenendo conto con serietà assoluta delle fonti storiche classiche così come sono state trattate dalla moderna storiografia. Anche per questo il fumetto ha richiesto 3 anni di lavoro. Fantauzzi James, inoltre, lo ha dedicato alla memoria del suo concittadino e lontano parente Giuseppe Bifolchi, deceduto nel 1978, che definisce "uno Spartaco dei nostri tempi".

Per vedere alcune immagini dell'opera cliccate qui, mentre qui troverete la prefazione integrale scritta da Romolo Liberale. Quest'ultimo ha così descritto questo prodotto:

James Fantauzzi si è improvvisato, con indubbia maestria, storico e disegnatore... Posso dire con certezza – questo sì – che vi è un accorto dosaggio tra parola e immagine le quali insieme concorrono a dar senso di compiutezza espressiva ad un evento tanto lontano a misura di storia e tanto vicino alla nostra quotidiana vita di relazione. Si è lungamente dissertato sul senso della rivolta per cercare in essa le connotazioni della rivoluzione.

Ci sono fumetti che non vanno persi di vista e che vi invitiamo a segnalarci così come ha fatto Federica Grani che ci ha suggerito di dare uno sguardo a questo graphic novel edito da Phasar, scritto e disegnato da un abruzzese innamorato della storia classica e degli eroi.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: