Mark Waid, l'autore lavorerà su The Fox della Archie Comics

La Archie Comics è sempre stata un approdo sicuro per i fumettisti che vogliono cimentarsi con storie diverse da quelle che raccontano di solito, ma per Mark Waid quest'affermazione non corrisponderà al vero: l'autore di Daredevil ha deciso di scrivere le avventure di The Fox, un personaggio che sembra veramente molto, molto misterioso!

Ma andiamo con ordine: la Archie Comics sta cercando di rilanciare la sua linea di supereroi sotto la firma della Red Circle Comics, una specie di sussidiaria della famosa casa editrice americana. Tramite la Red Circle Comics, vengono stampati fumetti di supereroi che sono emersi (e in molti casi scomparsi) durante la Golden Age del fumetto americano, anche se al momento le pubblicazioni sembrano più o meno ferme. E tra i tanti eroi che la casa editrice americana vuole rilanciare, è spuntato fuori proprio questo The Fox che, come andremo a vedere, ha una storia editoriale molto travagliata!

The Fox appare per la prima volta su Blue Ribbon Comics #4 del 1940, antologia a fumetti pubblicata dalla MLJ Comics. Le sue storie verranno pubblicate su Blue Ribbon Comics per due anni, terminando proprio con il numero #22 della antologia (che sarà poi l'ultimo numero ufficiale della testata). The Fox riapparirà poi nel 1966 su Mighty Crusaders #4 e, dopo aver fondato l'ennesimo supergruppo di eroi (che durerà solo un numero), The Fox scompare nuovamente. Riapparirà (per poi scomparire definitivamente) su Black Hood #3, fumetto pubblicato ben trent'anni fa.

Ma chi è questo The Fox? Stando a quanto si legge su Wikipedia americano, il personaggio si chiama Paul Patten, ed è un giovane fotoreporter del The Daily Globe. Apparentemente, The Fox combatte il crimine soprattutto per guadagnarsi da vivere come reporter, visto che nella sua cintura c'è una fotocamera che l'eroe usa per fotografare i misfatti a cui deve far fronte ogni giorno. Non essendo dotato di alcun superpotere, The Fox può contare solo sulla sua preparazione atletica, e il suo costume altro non è che una tuta di colore nero con una testa di volpe dorata sul torso. Caratteristiche le sue orecchie puntute, tipiche del mammifero a cui il personaggio è ispirato.

Insomma, la Archie Comics vuole riesumare un eroe abbastanza atipico e particolare che, nelle sapienti mani di Waid, potrebbe rinascere come un eroe molto più oscuro e interessante che mai!

via | Comic Book Resources

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.