Gate 7: le CLAMP al lavoro su un nuovo one-shot manga

CLAMPIl magazine giapponese Jump SQ. in vendita dal 4 novembre ospiterà il one-shot Gate 7 delle CLAMP, le amate autrici di X, Tokyo Babylon, Tsubasa: RESERVoir CHRoNiCLE, XxxHOLiC, RG Veda, Cardcaptor Sakura e tanti altri successi.

Il manga è parte del progetto Supreme Yomikiri Series, letteralmente "la suprema serie di one-shot", collana di episodi autoconclusivi di famosi mangaka tra cui Yasuhiro Nightow (Trigun), Akira Toriyama (Dragon Ball), Masakazu Katsura (Video Girl Ai) e Hideaki Sorachi (Gintama), lanciata sul primo numero della rivista, che sostituì l'edizione mensile di Shonen Jump dal novembre 2007.

Secondo i più informati potrebbe trattarsi dello shojo in 80 pagine commissionato al quartetto di autrici dall’americana Dark Horse che sarebbe dovuto essere pubblicato contemporaneamente in USA, Giappone e Corea del Sud nel 2009, ma mai rilasciato. Il titolo annunciato era proprio Gate 7, ed era così presentato: tra le nostre coscienze, il mondo della veglia e gli strati più profondi del subconscio, c’è un sottile piano obliquo di dormiveglia. Mentre la coscienza appartiene agli individui, il misterioso piano dei sogni è condiviso da tutte le menti umane, del passato, presente e futuro.

Solo in pochissimi hanno il potere di accedere a questo regno segreto dove è condotta una guerra per il controllo del mondo dei desti. Lì le nostre aspirazioni e i nostri desideri terreni non ci appartengono davvero, ma sono manipolati da invisibili maestri dei sogni. Hana, figlia del custode di un tempio, è una studentessa delle superiori in partenza da Kyoto, che grazie al suo carattere fermo e puro ha il potere di conservare l’autocontrollo anche nel sogno. Ma Hana può accedere al mondo dei sogni solo grazie allo spirito di uno strano animaletto, compagno in un’avventura che la vedrà schierata contro i marionettisti della nostra realtà.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.